Firenze, l'Anpi attacca CasaPound. Le passeggiate per la sicurezza: improvvisata neofascista - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 3 agosto 2018

Firenze, l'Anpi attacca CasaPound. Le passeggiate per la sicurezza: improvvisata neofascista

"La sicurezza la fanno le famiglie, le associazioni di quartiere, i commercianti, le iniziative e gli spazi comuni vissuti tutti i giorni, oltre alle amministrazioni e alle forze dell'ordine. Non certo le improvvisate di un gruppo di neofascisti". Con queste parole la sezione fiorentina dell'associazione partigiani d'Italia commenta l'iniziativa delle passeggiate per la sicurezza durante il mese di agosto nel quartiere San Jacopino con l'obiettivo di prevenire i furti messe in campo da CasaPound.

"Siamo a fianco dei cittadini nel respingere le provocazioni di CasaPound e chiediamo che le istituzioni impediscano questo pericoloso fai da te riportando il tema della sicurezza nell'ambito di una gestione civile e degna di uno stato democratico - sottolinea l'Anpi precisando come  CasaPound sia  un corpo estraneo nel quartiere, il loro misero sgomitare in vista delle prossime elezioni comunali e l'affannosa ricerca di un minuto di celebrità sono fatti soffiando sul fuoco del senso di insicurezza, sono fatti giocando sulla paura e non fanno che peggiorare la vita quotidiana dei residenti".
A esprimere preoccupazione anche Arci e Cgil, che invitano a non sottovalutare la questione: "Purtroppo, se anche sul nostro territorio si assiste a un crescente protagonismo di gruppi neofascisti, non possiamo non dire che le istituzioni hanno quantomeno sottovalutato il problema e anzi prestato il fianco alla destra. Come è scritto anche nella nostra Carta Costituzionale, la sicurezza è garantita dalle istituzioni deputate ed è inaccettabile che gruppi di cittadini possano pensare di sostituirsi in maniera arbitraria alle forze dell'ordine".  Intanto Palazzo Vecchio ha fatto sapere che "l’amministrazione comunale è in stretto contatto con la prefettura e le forze dell’ordine, che stanno monitorando la situazione e che non consentiranno alcuna violazione della legge".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700