sabato 2 giugno 2018

L'unica Repubblica è quella sociale. I manifesti di Azione Frontale nel giorno della festa della Repubblica

Alle prime ore di sabato 2 giugno, giorno in cui si festeggia nel nostro paese la nascita della Repubblica in diversi quartieri di Roma sono comparsi striscioni riportanti la seguente scritta: il 2 giugno è nata una puttana, si chiama Repubblica Italiana.
A firmare gli striscioni è Azione Frontale, autore negli ultimi mesi di diverse iniziative politiche come le passeggiate per la sicurezza ed il boicottaggio dei negozi stranieri per difendere il lavoro e l'occupazione italiana.
Il senso di questa iniziativa ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota,diffusa alla stampa, intitolata Viva la Repubblica Sociale, che riportiamo fedelmente.

VIVA LA REPUBBLICA SOCIALE!

La nascita della Repubblica Italiana si festeggia ogni anno il 2 giugno, data del referendum istituzionale del 1946,con il quale il popolo Italiano scelse la Repubblica a discapito della Monarchia.
A Roma come in tutta Italia in questo giorno di “festa” vogliamo ricordare che questa Repubblica è figlia del tradimento e della sottomissione ai poteri forti e a gli stati stranieri.
Che ha trovato il suo giusto epilogo in questi giorni,quando finalmente milioni di Italiani hanno aperto gli occhi difronte all’impopolare scelta di Mattarella di mettere in secondo piano la sovranità del nostro paese a vantaggio dell’Europa dei banchieri, per poi fare un bizzarro e ancora più scandaloso passo indietro.
Per noi e per gli Italiani che non si sono fatti addormentare dai falsi libri di storia, l’unica Repubblica è quella Sociale, che ha difeso fino alla fine la nostra Nazione, quella dei diciotto punti di Verona, della socializzazione e della Patria al popolo.
Viva l’Italia proletaria e Fascista

0 commenti:

Posta un commento