Diodato canta vittoria. Ma i conti non tornano per i Fratelli di Napoli - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 14 giugno 2018

Diodato canta vittoria. Ma i conti non tornano per i Fratelli di Napoli

Sono 760 i comuni italiani in cui domenica 10 giugno si è votato per l’elezione del sindaco e per il rinnovo dei consigli comunali. Molte le amministrazioni alla prova delle urne anche in provincia di Napoli, 20 per l'esattezza. In dodici dei venti comuni è previsto anche l'eventuale turno di ballottaggio, nell'ipotesi in cui nessuno dei candidati, al primo turno, conquisti il 50% dei consensi. Chiamati al voto amministrativo, in provincia di Napoli sono stati comuni importanti per numero di abitanti come Torre del Greco, terza città della Campania, Castellammare di Stabia, un tempo la Stalingrado del Sud Italia e Afragola.
Come ogni elezioni che rispetta, il giorno dopo, tutti i partiti, di centro, sinistra e destra, si proclamano vincitori di questa tornata amministrativa, proponendo le più strampalata analisi politiche che però contrastano con una scienza esatta, come la matematica.
La prima analisi che mi balza agli occhi, grazie al più importante social network, è quella proposta da Pietro Diodato, storico esponente della destra partenopea, nel Movimento Sociale Italiano prima, in Alleanza Nazionale poi, nel Popolo della libertà, anche nel Nuovo Centro Destra, ora vice segretario regionale di Fratelli d'Italia, che riporto fedelmente.

Fratelli d'Italia al 5,9%!
All'esito dei risultati nei comuni della provincia di Napoli, questo è il quadro che viene fuori:
Forza Italia 9,4%
Fratelli d'Italia 5,9%
Lega 3,9%
M5S 9,65%

Abbiamo eletto consiglieri in ogni comune e con i ballottaggi di domenica 24 giugno(Castellammare - Torre del Greco - Qualiano, e speriamo Volla) ci sarà la possibilità di accrescere la nostra pattuglia di consiglieri ed amministratori.
Grazie al portavoce provinciale Avv. Nello Savoia ed al coordinatore regionale Avv. Gimmi Cangiano, che hanno saputo magnificamente dare gli stimoli ad uomini e donne della nostra comunità.
Il lavoro, fatto con umiltà ed impegno, paga sempre!

Da modesto ragionerie (secondo diploma conseguito dopo la maturità classica) faccio i conti e non mi trovo, rispetto a quanto dichiarato dal vice coordinatore regionale Pietro Diodato. Ed è molto semplice. Il 5,9% dei consensi conquistato, secondo Diodato, da Fratelli d'Italia andrebbe calcolato sui 20 comuni chiamati al voto. In molti di essi non c'era la lista del movimento politico guidato da Giorgia Meloni, vuoi per scarso radicamento sul territorio, vuoi per errori grossolani come il sostegno al candidato Massimo Carandente Giarrusso di Quarto che ha perso la causa relativa alla sua incandidabilità dovuta allo scioglimento, a suo tempo, della sua amministrazione. In due soli comuni, dei 20 chiamati al voto amministrativo, Fratelli d'Italia supera quota 5,9% a Volla dove conquista il 10,55% ed a Afragola dove conquista il 6,41% dei consensi, eleggendo 2 consiglieri comunali. In nessun altro dei comuni dove conquista il consigliere Qualiano 5,66% Boscotrecase (5,48%) Torre del Greco (3,62%) Castellammare di Stabia (3,42%) raggiunga quota 5,9% come erroneamente sostenuto da Diodato.
Che dire, il lavoro, fatto con umiltà ed impegno, paga sempre! anche prendere qualche lezione di matematica e di analisi corretta del dato matematico paga...

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700