martedì 29 maggio 2018

Nazitalia, Forza Nuova contesta Berizzi. Solo 15 presenti a Padova


I militanti padovani di Forza Nuova, nel tardo pomeriggio di lunedì 28 maggio, hanno organizzato una contestazione fuori alla libreria Feltrinelli dove era in corso la presentazione di Nazitalia, l'ultimo libro del giornalista del quotidiano La Repubblica Paolo Berizzi.
I militanti del movimento politico guidato da Roberto Fiore si sono presentati tutti con magliette nere ed hanno distribuito ai presenti un volantino, intitolato Imfamitalia.

Un gruppo di militanti ha assistito alla presentazione del libro a braccia conserte, rimanendo in sala una ventina di minuti. Il senso di questa contestazione ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, da parte di Forza Nuova Padova che pubblichiamo per intero.


Non si può certo definire un successo la presentazione di “Nazitalia”, il libro dell’inviato di La Repubblica Paolo Berizzi, avvenuta oggi alle 18 alla libreria “La Feltrinelli” di Via San Francesco a Padova.
Appena una quindicina i presenti ad ascoltare le infamità riportate (con l’aiuto delle testimonianze di un pentito ex forzanovista) dal pennivendolo del quotidiano rosso.
I nostri ragazzi non hanno guardato passivi a ciò che stava accadendo e si sono presentati alla libreria distribuendo dei volantini chiarificatori riportanti la seguente iscrizione:
“Mentre da una parte la sinistra attacca sistematicamente il nostro movimento, ponendo al centro dell’attenzione mediatica i problemi a noi interni e criticando il nostro segretario nazionale, Forza Nuova continua a rivolgere l’attenzione alla politica nazionale. Continueremo a rivolgere l’attenzione verso il nostro Paese combattendo per l’abrogazione delle leggi abortiste, per la crescita demografica al centro della politica di rinascita nazionale, per il blocco dell’immigrazione, per la messa al bando della massoneria e per la difesa dei lavoratori e della comunità nazionale. Forza Nuova inoltre si impegna per lo sradicamento dell’usura, per l’azzeramento del debito pubblico e per l’istituzione della moneta di popolo.”
La battaglia forzanovista contro il gruppo “Espresso e La Repubblica” continua.

-------

(umt) E' bizzarro che i militanti forzanovisti, in lotta contro il gruppo "Espresso", mutuino pari pari un'espressione usata da Paolo Berizzi e del tutto inappropriata per definire la scelta di Paolo Caratossidis. Scelta che è stata raccontata, mentre era ancora in formazione, da Fascinazione, che si beccò pure gli attacchi di tanti militanti di Forza Nuova che poi hanno seguito puntualmente la strada tracciata dal "Greco". Vi invito, perciò, per chi ha voglia di approfondire di leggere la mia riflessione all'epoca, e dare un'occhiata alla query di google "caratossidis+fascinazione" che segnala una decina di post 

0 commenti:

Posta un commento