giovedì 24 maggio 2018

Chioggia, la "spiaggia fascista" sotto sequestro per abuso edilizio

Il lido di Playa Punta Canna, a Chioggia, in provincia di Venezia, salito agli onori della cronaca nazionale per la presenza di cartelli, slogan, chiari ed evidenti riferimenti al regime fascista e alla figura di Benito Mussolini è stato posto sotto sequestro giudiziario per un presunto abuso edilizio, secondo la ricostruzione ipotizzata dalla Procura della Repubblica di Venezia.
Infatti nella giornata di lunedì, i carabinieri della forestale di Mestre si sono presentati al lido ed hanno posto i sigilli agli impianti dello stabilimento balneare, in esecuzione di una ordinanza del pubblico ministro del capoluogo lagunare Massimo Michelozzi.
Nel mirino della procura veneziana è finito un presunto allargamento dello stabilimento a un'area che non sarebbe in concessione. L'ipotesi sarebbe quella dell'abuso edilizio.

0 commenti:

Posta un commento