sabato 5 maggio 2018

Castelfranco Veneto, il vicesindaco boccia il libro a testa in giù su Mussolini

Non piace al vicesindaco di Castelfranco Veneto la scelta provocatoria di una libreria cittadina di esporre in vetrina un libro su Mussolini appesso alla rovescia:

«Manifesto con forza - ha detto Gianfranco Giovine al Corriere del Veneto, edizione regionale del Corriere della Sera - il mio grande disappunto per un atteggiamento che, nonostante i 73 anni trascorsi dalla fine delle seconda guerra mondiale, certe frange di sinistra intendono ancora percorrere nella strada dell’odio. Credo che un commerciante con compiti di divulgatore culturale visti i prodotti che vende dovrebbe rispettare le idee anche se diverse della comunità dove svolge il proprio lavoro. Provo grande ammirazione invece per gli altri operatori che svolgono il proprio lavoro nello stesso ambito senza svolgere smaccatamente attività politica. Spero di sbagliarmi se penso che tale comportamento sia stato influenzato da un fine meramente commerciale».
La originale vetrina richiama evidentemente uno dei tanti slogan violenti ed evocativi dell'antifascismo militante: "Ci piace di più ... a testa in giù".

0 commenti:

Posta un commento