Varese: i militanti della comunità dei Dodici Raggi ricordano i caduti della Repubblica Sociale - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 26 aprile 2018

Varese: i militanti della comunità dei Dodici Raggi ricordano i caduti della Repubblica Sociale

Una cinquantina di militanti della comunità dei Dodici Raggi di Varese nella giornata di mercoledì 25 aprile, festa della Liberazione, ha reso omaggio ai caduti della Repubblica Sociale Italiana al cimitero di Belforte.

Le varie fasi della manifestazione, che si è svolta civilmente e pacificamente, sono state attentamente osservate da agenti in borghese ed uomini della Digos.
"Noi siamo il fascismo, e non abbiamo altro vincolo che questo per rendere omaggio ai nostri uomini. Non siamo qui per equiparare i nostri morti ai loro( ai partigiani), siamo qui per i nostri, per sapere chi erano e per rendere loro il tributo che lo Stato gli nega", precisa un militante della comunità.
Il corteo dei militanti della comunità dei Dodici Raggi, ha sfilato nel viale centrale del camposanto per radunarsi nei colombari al piano interrato di fronte a un loculo dove è tumulato il comandante di una formazione della Rsi, la Compagnia Arezzo.
Il culmine della cerimonia si è assistito quando è stato pronunciato il nome di Renato Zambon a cui è seguito il “presente”, pronunciato con saluto romano collettivo.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700