Sanremo, saluto romano alla commemorazione dei caduti della Rsi: a processo 3 militanti di CasaPound - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 9 aprile 2018

Sanremo, saluto romano alla commemorazione dei caduti della Rsi: a processo 3 militanti di CasaPound

Nella mattinata di lunedì 9 aprile è cominciato il processo a 3 militanti di Casa Pound Italia accusati  di apologia di fascismo.
A finire sotto processo sono Manuela Leotta, di anni 52, candidata alle elezioni politiche di domenica 4 marzo con Casa Pound Italia ed i militanti Eugenio Ortiz ed Angela Anfossi, accusata solo di oltraggio a pubblico ufficiale.
I fatti sono avvenuti a Sanremo, nel 2015, nel corso di una cerimonia di commemorazione dei caduti della Repubblica Sociale Italiana al cimitero monumentale.
Leotta e Ortiz, secondo le testimonianze raccolte dagli agenti della Digos presenti, avrebbero fatto il saluto romano e urlato “presente”, in omaggio ai caduti della Repubblica Sociale, al momento della commemorazione. Angela Anfossi invece, avrebbe offesa una agente di polizia presente alla manifestazione.
Personaggio noto a livello locale, Manuela Leotta, assistita dall’avvocato Davide Oddo, non ha mai nascosto la propria militanza nelle file della destra italiana. Infatti, in passato fu tesserata con La Destra e Forza Nuova, alle ultime elezioni politiche era stata candidata al Senato con Casapound, 
Alcuni anni fa, quando la Leotta era assessore al comune di Diano Castello, comune di poco più di 2 mila abitanti della provincia di Imperia scrisse commenti pepati all'indirizzo dell'allora presidente della Camera Laura Boldrini e dell'ex Ministro Cecile Kyenge, oggi Parlamentare Europeo per il Partito Democratico. 
Quelle frasi le costarono il posto in giunta, oltre al clamore mediatico a cui fu sottoposta. Ora la nuova accusa per cui è finita sotto processo.
Il giudice Sonja Anerdi ha rinviato l’udienza al prossimo 2 luglio, quando verranno sentiti i due testi del Pm, l’organizzatore della manifestazione e uno degli agenti che ha svolto le indagini. 
Gli altri due imputati sono assistiti dagli avvocati Sandro Lombardi (Angela Anfossi) e Fabrizio Cravero (Eugenio Ortiz). La tesi difensiva verte sul fatto che in diverse commemorazioni di caduti, non solo di riferimento al variegato mondo della destra, i partecipanti hanno urlato “Presente”, proprio come Ortiz e Leotta.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700