Ronghi: il Sud torni ad essere protagonista - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 13 febbraio 2018

Ronghi: il Sud torni ad essere protagonista

Dopo aver abbandonato il Movimento nazionale per la sovranità, formazione politica nata poco più di un anno fa,  guidata dall'ex sindaco di Roma nonché leader della destra sociale in Alleanza Nazionale prima, nel Popolo delle libertà poi, Gianni Alemanno ed essere scesi dalla Lega, formazione politica con la quale alcuni di loro sarebbero dovuto essere candidati alle politiche di domenica 4 marzo, i sovranisti campani, guidati da Salvatore Ronghihanno dato vita ad un movimento politico territoriale denominato Sud Protagonista che sarà presente alle prossime amministrative di fine primavera e alle prossime regionali, mentre alle politiche di domenica 4 marzo sosterrà Fratelli d'Italia.


"Il tema della sicurezza e il contrasto dell'immigrazione clandestina sono sicuramente fondamentali ma si sta perdendo ogni attenzione per le principali emergenze del nostro Paese: la disoccupazione e lo sviluppo del Sud".
É quanto afferma il segretario federale di"Sud Protagonista", Salvatore Ronghi."Quanto accaduto a Macerata, dove una nostra giovane connazionale è stata brutalmente uccisa e fatta a pezzi da extracomunitari, e quanto accaduto a Frattamaggiore, dove un gioielliere ha dovuto reagire per legittima difesa uccidendo un rapinatore e si trova indagato, destano grave allarme sociale e richiedono risposte nette nel segno del contrasto all'immigrazione clandestina, della certezza della pena e della piena tutela della legittima difesa - sottolinea Ronghi - ma tutto questo sembra aver fatto sparire le emergenze sociali della disoccupazione, particolarmente giovanile, di un lavoro sempre più precario ed illegale, della povertà dilagante che colpisce milioni di famiglie e di un Sud sempre più indietro,economicamente e socialmente, rispetto al Nord".
"Anche queste sono 'morti' quotidiane, perché uccidono la dignità delle persone, che sono uscite dall' dall'agenda politica del Paese - dice Ronghi - in particolare, per quanto riguarda il Sud, solo la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni continua a condurre la sua battaglia per lo sviluppo e per il lavoro in questa parte del Paese mentre tutte le altre forze politiche sono assenti".
"É fondamentale che il lavoro e il Sud tornino al centro dell'attenzione della politica, soprattutto di tutto il centrodestra, e che i prossimi Governo e Parlamento ne facciano priorità" conclude Ronghi.(ANSA).

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700