La vecchia guardia missina partenopea con Casa Pound - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 17 febbraio 2018

La vecchia guardia missina partenopea con Casa Pound


Un nutrito gruppo di militanti, già quadri dirigenti di struttura ed elettivi della destra di Napoli e provincia con esperienze significative ai vari livelli istituzionali, ha convocato una conferenza stampa, per sabato 17 febbraio alle ore 11, presso la sala convegni dell'Hotel Mediterraneo, in Napoli, in via Ponte di Tappia, per illustrare alla stampa ed all'opinione pubblica, un documento politico con il quale si annuncia, spiegandone le ragioni, la sua intenzione di voto per le liste di Casa Pound Italia.
Pochi minuti prima dell'inizio della conferenza stampa intervisto uno dei promotori dell'iniziativa, l'onorevole Bruno Esposito, consigliere regionale della Campania durante il governo Rastrelli, segretario provinciale di Alleanza Nazionale, fondatore de la Destra, raggruppamento politico facente capo al senatore Storace, di cui è stato responsabile nazionale dell'organizzazione, dirigente nazionale di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale.


Onorevole ci spieghi quali sono i valori e gli obiettivi che vi hanno spinto, a sostenere alle prossime elezioni politiche di domenica 4 marzo i candidati di Casa Pound Italia?

La generazione che ha combattuto le sue battaglie nelle scuole, nelle università, nei posti di lavoro e nelle piazze con il Movimento Sociale Italiano e con le sue organizzazioni giovanili, poi con Alleanza Nazionale ed anche con la Destra non si riconosce in nessuna formazione politica, nemmeno nei Fratelli d'Italia che con il suo perseverare nell'alleanza con Forza Italia e le scelte contraddittorie in politica, in economia ed altro e sul piano dell'etica politica nelle scelte dei suoi dirigenti come peraltro emerge drammaticamente in queste ore.
I giovani di CasaPound, oggetto di una ignobile persecuzione, che ricorda quelle subite dal Msi sono gli unici che declinano nell'azione politica quotidiana il sociale, in assoluta coerenza con il patrimonio culturale e sociale di riferimento.

Chi sono i quadri dirigenti e militanti storici della destra napoletani che sosterranno il movimento politico guidato da Simone Di Stefano?
L'elenco dei militanti e quadri dirigenti di struttura ed elettivi della destra di Napoli e provincia che sosterranno alle prossime elezioni politiche Casa Pound è al momento cosi composto.
Lidio Aramu (consigliere circoscrizionale) Giovanni Belleré (consigliere provinciale) Maurizio Cardillo (consigliere circoscrizionale) Vincenzo Coiana (consigliere circoscrizionale) Massimo Diodato (consigliere circoscrizionale) Bruno Esposito(consigliere regionale) Maurizio Esposito (consigliere provinciale) Luca Ferrari (consigliere comunale di Napoli) Michele Florino(senatore) Carlo Lamura (consigliere comunale di Napoli) Giovanni Papa (consigliere comunale di Napoli) Sergio Rastrelli (dirigente Msi ed An) Massimo Santaniello (consigliere circoscrizionale) Violante Scherillo (assessore comunale) Dino Simonelli (consigliere provinciale). 

Quali sono i punti principali del documento con cui annunciate la vostra intenzione di voto alle liste di Casa Pound Italia?
Il documento che abbiamo presentato questa mattina, nel corso della conferenza stampa, ribadisce la volontà di continuare una lotta, mai interrotta, affinché si affermi una concezione della vita e del mondo improntata alla tutela dei valori della vita, della famiglia, della Patria, della sovranità nazionale, dell'intervento dello Stato in economia, a sostegno delle politiche di giustizia sociale e per i lavoro, in assoluta coerenza con lo Stato Nazionale del lavoro.

Elezioni 2018, Berselli: intervista al candidato di Casapound





Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700