venerdì 2 febbraio 2018

Fratelli d'Italia presenta i candidati irpini. Cirielli: chi contesta Carullo ha distrutto la destra irpina

La clamorosa decisione di Fratelli d'Italia di candidare Massimiliano Carullo sindaco di Mercogliano, eletto in una civica di area Partito Democratico, lasciando fuori l'ex consigliere regionale Franco D'Ercole storico esponente della destra irpina, ha creato nella base del partito, molto malumore, ma il primo cittadino ha sapientemente dribblato le polemiche.
Infatti nel corso della presentazione alla stampa ed all'opinione pubblica della sua candidatura il sindaco di Mercogliano ha precisato di essere un sindaco impegnato a rispondere i problemi dei suoi cittadini ed in qualità di candidato vuole rappresentare, nel migliore dei modi possibili, la voce dei territori, precisando che in caso di elezioni, non si dimetterà da primo cittadino.
Dal punto di vista programmatico il candidato Carullo punterà sui bisogni dell'Irpinia: l'altà velocità, la stazione logistica in Valle Ufita, la banda ultra larga.
A sostenere la candidatura del primo cittadino di Mercogliano e della giovane Alessia Castiglione  c'era l'onorevole Edmondo Cirilli che ha ricordato come i candidati di Fratelli d'Italia devono rappresentare il rinnovamento e l’adeguamento alle contingenze particolari dei territori, precisando come, la decisione di puntare su Carullo, abbiamo causato un po’ di dissenso che «non è accettabile se diventa personalistico. Noi facciamo battaglie per i territori. Qualche pseudo dirigente, invece, ha la responsabilità dello sfascio della destra avellinese. Poi è emigrato verso i salotti buoni alla destra del Pd, sponda Ncd. Altri invece si muovevano tra Casapound e altre formazioni di estrema destra». La decisione di puntare su Carullo è stata naturale perché «interpreta uno spirito nuovo della destra – sottolinea Cirielli. E’ una persona del popolo che sposa profondamente i valori tradizionali, la sua vicinanza alla Chiesa rappresenta, per noi della destra patriottica, un altro elemento che sicuramente ha inciso nella scelta». Nessun problema, inoltre, nemmeno con le politiche di accoglienza dei migranti da parte del Comune di Mercogliano, ai vertici provinciali per numero di ospiti. «FdI non è razzista, chi ha diritto ad ottenere asilo può essere accolto e va trattato in maniera civile», spiega Cirielli.

0 commenti:

Posta un commento