Francesco Nozzolino di Avanti un altro aggredito dai bulli.La solidarietà del fratello d'Italia Mercogliano - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 13 febbraio 2018

Francesco Nozzolino di Avanti un altro aggredito dai bulli.La solidarietà del fratello d'Italia Mercogliano

Francesco Nozzolino, ospite fisso del programa Avanti un altro di Paolo Bonolis, è stato aggredito e deriso da un gruppo di ragazzini a Sarno, in provincia di Salerno.
A rivelare il brutto episodio di bullismo, che condanniamo senza se e senza ma è stato lo stesso Nozzolino dalla sua pagina Facebook.
"Mentre camminavo verso la stazione, denuncia lo stesso Francesco Nozzolino, sono stato assalito da un gruppo di ragazzini che mi hanno riempito di schiuma e poi hanno anche diffuso questo video nel web!!! Sono adirato! Mi chiedo in che mondo viviamo che non si ha più neanche la libertà di passeggiare con serenità, alla mercè di un branco di dieci-dodicenni che, forse, non sanno neppure dove sia di casa l'educazione e la legalità! E qualcuno mi ha anche scritto: 'E’ Carnevale e se non ti piacciono queste cose, stattene a casa!' Ma stiamo scherzando?!? E non sto qui a riportarvi gli epiteti omofobi che mi hanno urlato una ventina di altri ragazzini in scooter all’uscita della stazione di Pompei. Resto interdetto".
A difesa di Nuzzolino, si schiera senza se e senza ma, con una nota diffusa alla stampa, Luigi Mercogliano responsabile regionale del Dipartimento Vita e Famiglia di Fratelli d'Italia candidato alla Camera dei Deputati nel collegio Napoli Sud (Portici, Nola, Castellammare di Stabia, Torre del Greco), più volte contestato dalla sinistra antagonista dei centri sociali e tacciato di omofobia

La mia solidarietà a Francesco Nozzolino.
Lui, omosessuale obeso.
Io, eterosessuale obeso.
Non è facile essere un uomo sovrappeso dalle nostre parti. Finisci banalmente col diventare 'sciupatiello'. E questo fa male, molto male.
Ma io sono anche cristiano e per questo non gli manifesto la mia solidarietà ricordandogli i suoi peccati.
Un cristiano perdona e basta. Non ricorda le offese ricevute prima, mentre offre il perdono.
Ma questo chi si riempie la bocca di 'Vangelo e Parola' per sembrare l'unico 'unto dal Signore' non lo può capire. Senza umiltà non c'è Cristo. Senza umiltà, non c'è verità.

1 commento:

  1. Ah... Quindi in meridione "non è facile essere sovrappeso"?
    Mi sembra strano, giacché lo è una buona metà popolazione, bambini compresi...

    RispondiElimina

Banner 700