Forza Nuova: Lui è Tornato? Magari - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 3 febbraio 2018

Forza Nuova: Lui è Tornato? Magari

Nella notte tra venerdì 2 e sabato 3 febbraio i militanti romani di Forza Nuova Italia agli Italiani sono stati protagonisti di un blitz nei pressi delle gigantografia della locandina del film su Benito Mussolini Lui è Tornato a piazza Venezia.
Sotto la gigantografia che pubblicizza il film è stato affisso uno striscione con scritto Magari.
Il senso di questa iniziativa ci viene spiegato, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa dall'ufficio stampa di Forza Nuova Italia agli Italiani che pubblichiamo volentieri.


Nei giorni scorsi i tristi attori di questo regime allo sbando hanno sollevato polemiche tragicomiche sulla presenza della gigantografia della locandina del film su Mussolini "Lui è tornato" a piazza Venezia.
Questa notte i militanti di Forza Nuova - Italia agli italiani hanno attuato un blitz per rispondere con sorriso beffardo a quei grigi personaggi, mettendo uno striscione sotto la gigantografia con scritto "MAGARI!".
Mentre gli antifascisti continuano a distruggere la nazione e ad affamare il popolo, mentre si alzano le polemiche sul fatto che sia giusto o meno sorridere del Fascismo, noi abbiamo voluto dire la nostra, con una sola parola.
Lui è tornato? MAGARI!
Con la nostra azione goliardica tipica di una giovinezza pronta a riprendersi tutto sempre col sorriso e il coltello fra i denti, abbiamo voluto far riflettere su quanto manchi alla nostra Italia una figura politica di Capo capace di ridare grandezza e indipendenza alla Patria. Magari tornasse un politico in grado di amare il suo popolo come lo amava Mussolini. Magari tornasse il padre della Patria, il costruttore dello Stato sociale che oggi viene picconato dai servi di Bruxelles.
Magari avere un Capo di governo capace di dare casa, lavoro, scuole e ospedali agli italiani, in grado di dare un tetto ai terremotati, ridare splendore e dignità all'Italia.
Magari tornasse un Presidente del consiglio in grado di difendere i confini, difenderci dall'invasione e rimpatriare tutti gli immigrati che ci stanno sostituendo.
Magari il ritorno alla romanità, alla civiltà, alla famiglia, alla vita, magari tornasse a vincere il marmo bianco contro la palude.
Invece sta tornando di nuovo Berlusconi, che si accorderà con Renzi. Tornera un governo alla Monti, alla Renzi, alla Gentiloni. Tornerà un parlamento venduto a Bruxelles, al soldo di Soros, pilotato da De Benedetti, che approverà lo Ius Soli e continuerà ad accogliere clandestini. Torneranno Renzi e Berlusconi, che in barba a Meloni e Salvini, non cancelleranno la Fornero, non fermeranno gli sbarchi, non blocheranno la sostituzione etnica, svenderanno ciò che è rimasto del patrimonio pubblico e dello Stato sociale. Torneranno chi sfratta, sfrutta e specula.
E canteranno "bella ciao", parleranno dei valori dell'antifascismo e continueranno ad arrestare i patrioti, mentre uccidono l'Italia agli italiani.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700