Crosetto(Fdi):con il cuore in piazza a Roma con i partigiani - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 24 febbraio 2018

Crosetto(Fdi):con il cuore in piazza a Roma con i partigiani

Nella puntata di ieri di Matrix, programma di approfondimento politico  condotto da Nicola Porro su Canale 5,dopo l'intervento di Silvio Berlusconi che ha dichiarato di poter portare Forza Italia al 25% dei consensi e la coalizione al 45% precisando circa le eventuali larghe intese in caso di pareggio, la coalizione di centro destra si è impegnata a non siglare nessun accordo con gli altri. 
Tra gli altri partecipanti alla trasmissione c'erano, in studio, il deputato Roberto Speranza, candidato nel collegio di Potenza per Liberi e Uguali ed in collegamento da Cuneo, culla dell'antifascismo, Guido Crosetto, coordinatore nazionale di Fratelli d'Italia, candidato in Piemonte.
Tema della puntata era il ritorno della violenza politica in Italia, con servizi relativi agli scontri di Pisa, dove si è regolarmente svolto un comizio di Matteo Salvini e c'è stata una animata contromanifestazione degli antagonisti e agli scontri di Torino del giorno precedente, dove si è svolto il comizio elettorale di Casa Pound mentre in piazza c'erano disordini provocati dai militanti dei centri sociali.
Dopo aver visto i servizi, il deputato Roberto Speranza ha ricordato che domani sarà in piazza a Roma per la grande manifestazione intitolata Mai più Fascismi, mai più razzismi,  indetta dall'Anpi in difesa dei valori della Costituzione.
Una manifestazione indetta dall'associazione nazionale partigiani, alla quale, secondo Speranza, avrebbero dovuto partecipare tutte le formazioni politiche anche quelle di centro destra, Fratelli d'Italia e Lega compresa.
Guido Crosetto pungolato da Speranza risponde: "se fossi a Roma e non impegnato nella mia terra d'origine per questa difficile campagna elettorale sarei con te".
Ti autorizzo a dire che domani con il cuore sono con voi. Sono il coordinatore nazionale di Fratelli d'Italia.
 Pungente la replica di Paola Frassinetti, che interviene in una discussione sulla bacheca di Roberta Capotosti, già sua assistente parlamentare, oggi candidata CasaPound: "Crosetto parli a titolo personale. L'antifascismo resta il male assoluto. Parlo come coordinatrice regionale della Lombardia e come dirigente nazionale di FdI".






1 commento:

  1. Una rondine non fa primavera. Crosetto ha sbagliato. Tutta la dirigenza nazionale non ufficialmente l'ha criticato. Andiamo avanti e non facciamoci intimorire da nessuno. Chi usa le parole di Crosetto, le usa solo come pretesto per distruggere e non per costruire.

    RispondiElimina

Banner 700