Boldrini davanti al murale dei partigiani: "Sciogliere i movimenti fascisti" - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 19 febbraio 2018

Boldrini davanti al murale dei partigiani: "Sciogliere i movimenti fascisti"

Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati e candidata alle prossime elezioni politiche di domenica 4 nel corso di una iniziativa elettorale svolta a Milano, nel quartiere Niguarda, il luogo dove è iniziata la battagli di Liberazione contro il regime fascista, non ha usato giri di parole : " i gruppi che si ispirano al fascismo vanno sciolti. Non c'è posto per loro nel nostro paese, nella nostra repubblica che è antifascista.
Non è la prima e non sarà sicuramente l'ultima volta che Laura Boldrini prende posizione sul tema dei rigurgiti neofascisti, d'altronde il candidato di Liberi e Uguali è stato oggetto di attacchi personali, soprattutto sul web, dai tanti leoni da tastiera, ma mai si era spinta a chiedere pubblicamente provvedimenti per lo scioglimento dei gruppi neofascisti.
D'altronde Laura Boldrini era di fronte al celebre murale Niguarda antifascista, di via Majorana, dedicato alla partigiana Gina Galleotti Bianchi, uccisa il 24 aprile 1945.
Un murale ridipinto più volte, negli ultimi tempi perché imbrattato con svastiche e croci celtiche da anonimi e notturni writers.



1 commento:

  1. Questo essere non ha vergogna di niente ,prima dice che gli ItalianI devono prendere esempio dai clandesini xche' rappresentano l'avanguardia,ma si Puo'? io non so come fate a sopportare altro che traini qui ci vogliono i Nazi versione Gestapo ,sta Donna e' da Cotolengo e'una malata Mentale ci trema pure LA voce non e' sana non sta bene

    RispondiElimina

Banner 700