San Cipriano Picentino(Sa): il sindaco dice addio alla Lega - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

mercoledì 31 gennaio 2018

San Cipriano Picentino(Sa): il sindaco dice addio alla Lega

San Cipriano Picentino è un comune di poco più di 6 mila abitanti della provincia di Salerno passato, alcuni mesi fa, agli onori della cronaca nazionale per la scelta coraggiosa del sindaco Gennaro Aievoli di aderire a Noi con Salvini, costola centromeridionale della Lega Nord.
Il primo cittadino ha sposato la difficile causa della Lega in provincia di Salerno perché convinto da due idee forza del programma di governo di Matteo Salvini premier in ordine alla sicurezza ed all'immigrazione clandestina.
In virtù di questa adesione il sindaco Aievoli, sarebbe dovuto essere il capolista alla Camera dei Deputati nel collegio di Salerno ed invece.
Scelte di natura verticistica, irrispettose del territorio hanno portato la Lega a candidare al primo posto il coordinatore regionale, il napoletano Cantalamessa, ed al numero due una candidata proveniente da Como. Per questi motivi, il sindaco ha rinunciato alla candidatura nelle file del Carroccio, spiegando ai suoi cittadini, alla stampa ed all'opinione pubblica il perché di questa mancata candidatura.
Lettera che pubblichiamo per intero.


Carissime amiche e carissimi amici,
si stava concretizzando una mia candidatura alla Camera dei Deputati nella lista della Lega quale capolista per la provincia di Salerno e tantissimi di Voi mi hanno espresso, aldilà del partito, il personale apprezzamento, manifestando la volontà di supporto in questa iniziativa che avrebbe visto un amministratore locale impegnato in una campagna elettorale entusiasmante e sicuramente utile alla ripresa della nostra Nazione.
Purtroppo però nonostante le tante rassicurazioni, la Lega nel nostro territorio ha fatto una scelta verticistica e non di territorio volendo candidare la mia persona al numero 3 in lista dietro al Segretario Regionale Cantalamessa proveniente da Napoli e ad una candidata proveniente da Como.
Anche nelle liste per il Senato della Repubblica la Lega ha scelto di calare nominativi provenienti da altre regioni, contro il principio sempre ribadito dal Segretario nazionale Salvini che quotidianamente ribadisce la necessità di ripartire dai territori.
Credendo fortemente nell’appartenenza territoriale non ho potuto accettare tale candidatura ma rivolgo ancora il mio ringraziamento a quanti mi hanno manifestato amicizia e stima, con la promessa di avviare ogni azione utile a costruire un percorso importante per il futuro del nostro territorio. GRAZIE DI VERO CUORE

1 commento:

  1. Ciao,
    Questo messaggio è rivolto a individui, poveri, aziende, aziende e tutti coloro che hanno bisogno di un prestito particolare per portare a termine i loro progetti o per far rivivere le vostre attività o altri. 2%, qualunque sia l'importo richiesto. Prestiti da 3.000 € a 900.000 € Il periodo di rimborso è da 1 anno a 25 anni. Si prega di essere soddisfatti in 72 ore.
    Mail: danielapetrucci07@gmail.com

    RispondiElimina

Banner 700