venerdì 8 dicembre 2017

Da Napoli parte il boicottaggio di Forza Nuova al quotidiano La Repubblica

La nuova Repubblica, le solite bugie, boicotta l'informazione di regime, boicotta la Repubblica questi sono i testi di 3 striscioni affissi, in diverse zone della città di Napoli dai militanti di Forza Nuova che invitano i cittadini napoletani a boicottare il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari e diretto da Mauro Calabresi bollato come quotidiano di "regime.
Il senso di questa iniziativa dei militanti partenopei ci viene spiegata, con maggiori dettagli, con il seguente comunicato che pubblichiamo per intero.


Dal 22 novembre il quotidiano la Repubblica fondato da Eugenio Scalfari e diretto da Mauro Calabresi ha cambiato veste grafica, ma rimangono bugie quelle scritte su un giornale che può tranquillamente esser definito "carta straccia".

 Questo notte un gruppo di militanti di FORZA NUOVA ha affisso fuori la redazione napoletana de La Repubblica uno striscione riportante il testo "boicotta l'informazione di regime", uno striscione che racchiude in sé le condizioni del nostro paese, ed in più fuori numerose edicole e giornalai, affissi cartelloni invitanti al boicottaggio dell'informazione di regime. Un'informazione guidata e gestita dai soliti noti, spiccano tra tutti i soliti Renzi e Soros, che grazie a questi pennivendoli, favoriscono l'invasione di immigrati, la sostituzione etnica e lo Ius soli. Il nostro atto politico, non vuole essere un attacco alla democrazia, ma un boicottaggio a chi sostiene l'immigrazione ed il business che si cela dietro, per questo continueremo ad oltranza la nostra opera, affiancando i camerati romani nella dichiarazione di guerra all' informazione di regime.

0 commenti:

Posta un commento