sabato 30 dicembre 2017

Castellammare, tensione al gazebo anti migranti petardi contro Noi con Salvini

(G.p) Questa mattina a Castellammare di Stabia popoloso comune della città metropolitana di Napoli era prevista la prima uscita pubblica di Noi con Salvini costola centro meridionale della Lega, con un gazebo in piazza per informare i cittadini stabiesi in merito al decreto sui migranti firmato le scorse settimane a Napoli tra sindaci della provincia del capoluogo campano, sindaco della città metropolitana di Napoli ed il ministro dell'Intero Minniti.
Decreto in virtù del quale, nella Stalingrado del Sud Italia, entro la fine del mese di gennaio dovrebbero arrivare altri 213 immigrati in città.
Durante l'allestimento del gazebo un gruppo di giovani, militanti della sinistra antagonista dei centri sociali ha esposto uno striscione "I terroni mai con Salvini" iniziando ad inveire contro i militanti leghisti. Immediatamente dopo è stato lanciato contro di loro un petardo di grosse dimensioni, esploso a pochi metri dagli attivisti.
Sul brutto episodio di violenza politica, che condanniamo senza se e senza ma, è intervenuto Biagio Sequino, segretario provinciale di Napoli di Noi con Salvini che era in procinto di arrivare nella cittadina stabiese per partecipare all'incontro.
Ancora una volta le zecche a-sociali, dichiara Sequino, hanno cercato di prevaricare le nostre idee e proposte con la forza della violenza. Qualche giorno fa il sindaco di Castellammare in un intervista, criticava la manifestazione di protesta dei Salviniani sull’adesione del suo Comune al Protocollo d’Intesa sui migranti Minniti-De Magistris; ora voglio auspicare che lo stesso Sindaco Pannullo abbia la stessa audacia e tenacia nel condannare questo grave episodio di intolleranza nei confronti di suoi concittadini, colpevoli solo di voler gridare in piazza il loro disagio verso una politica dell’accoglienza selvaggia che continua a sottrarre energie e risorse agli italiani in difficoltà!! 

#StopInvasione#PrimagliItaliani

0 commenti:

Posta un commento