mercoledì 15 novembre 2017

Saluto romano a Marzabotto, Eugenio Luppi denunciato per apologia di fascismo

Il calciatore Eugenio Maria Luppi che dopo aver segnato un gol a Marzabotto, in una partita di seconda categoria dilettanti, tra il Marzabotto e il Futa 65 terminata con il risultato di 2-1 per la squadra ospite, aveva fatto il saluto romano  mostrando una maglietta della Repubblica sociale, è stato denunciato per apologia di fascismo. A fare subito una relazione alla Procura di Bologna sui fatti e sul comportamento dell'atleta del "65 Futa" sono stati i carabinieri di Vergato, che hanno anche sequestrato la maglia. Il calciatore, italiano di 25 anni, è stato segnalato ai sensi dell'articolo 4 della Legge 20 giugno 1952, numero 64 e presumibilmente verrà iscritto nel registro degli indagati. Anche la Procura federale ha avviato accertamenti sul caso. Anche il Comune di Marzabotto ha presentato una denuncia contro il calciatore. E' stata fatta dal sindaco Romano Franchi, e l'atto ipotizza il reato di apologia di fascismo: "Quando sarà partito il procedimento ci costituiremo parte civile".
Enrico Dini, fondatore della squadra Futa 65 dichiara di essere disarmato per quel che è successo ed insieme a dirigenti e giocatori sta valutando se ci sono le condizioni per continuare la stagione sportiva 2017-2018 oppure ritirare la squadra dal campionato.
La prossima partita è prevista domenica in casa contro l'Atletico Mazzini ma probabilmente sarà annullata causa neve. Una pausa di riflessione che servirebbe anche per calmare le acque, viste i continui insulti, minacce ed offese che questo team di seconda categoria sta ricevendo dai soliti leoni da tastiera sul sito internet della squadra.
Per prendere le distanze dal comportamento dell'atleta Luppi nella prossima partita di campionato la squadra indosserà una maglietta simbolica.


1 commenti:

Eugenio Luppi ha voluto dare un segnale a quest'Italia codarda che si fa invadere senza fiatare,sono gli italiani che non reagiscono acefali che si dovrebbero vergognare ormai siete tutti degli zombie padroni e servi ,rispondete solo al soldo dell'Ebreo e che vi mette l'uno contro l'altro ,un vero e proprio ritorno alle caverne

Posta un commento