lunedì 27 novembre 2017

Profughi a San Benigno, striscione di Fiamma nazionale contro il centro d'accoglienza

(G.p) Questa non è accoglienza, è invasione. Basta, Italia agli Italiani. Questo è il testo di uno striscione, di grandi dimensioni affisso a San Benigno moderno quartiere direzionale e di servizi nel comune di Genova, compreso nelle ex circoscrizioni di Sampierdarena e San Teodoro per protestare contro l'apertura di un nuovo centro accoglienza straordinaria per immigrati nell'ex bocciofila, affisso dai militanti di Fiamma Nazionale, movimento nato in seno ad una scissione interna alla Fiamma Tricolore guidato da Stefano Salmè.
Si tratta di una struttura che dovrebbe ospitare dai 100 ai 200 migranti.
Il probabile arrivo dei migranti non poteva non scatenare forti malumori fra i residenti della zona, contrari al progetto, tra cui i militanti di Fiamma Nazionale che da una settimana, hanno aperto una sede a Moconesi, comune di poco più di 2 mila abitanti della città metropolitana di Genova e sono prossimi all'arrivo anche in città.




0 commenti:

Posta un commento