domenica 19 novembre 2017

Note meno note 12/ Jack Marchal: il maestro del rock identitario francese


Per la dodicesima puntata di Note meno note, rubrica sulla musica alternativa sapientemente condotta dal collega  Alessandro Alberti, autore di Radio Alternative, interessante libro sulla storia delle radio libere di destra ed esperto di musica alternativa dagli anni 60 ai giorni nostri, ricostruisce la carriera musicale e politica di Jack Marchal il maestro del rock identitario francese.
Autore insieme a Carrè, Mario Ladich di un Lp Science 
& violence uno dei più bei dischi di musica alternativa del genere progressive.





Jack Marchal (1947) è conosciuto nel mondo della estrema destra, per la sua attività politica svolta in particolare negli anni compresi tra il 1970 e il 1980. È stato militante di Occident nel 1966 e successivamente nel 1968 sarà tra i fondatori di Groupe union defense (GUD), ed entra con l'incarico di dirigere il settore stampa e propaganda nella direzione di Ordre Nouveau. Nel 1972 sarà tra i creatori del Front National. Ne uscirà successivamente per aderire nel 1974 al Parti des force nouvelle. Rientrerà in FN nel 1984. Marchal è noto anche come fumettista (inventore del famoso topo "Rat Noir", che comparirà prima in Francia su alcuni numeri di Alternative, farà poi in breve, la sua comparsa oltre che sui numeri del periodico di satira politica di Marco Tarchi: La Voce della Fogna, anche su volantini, adesivi e manifesti dei gruppi di destra) come scrittore, e come musicista del filone progressive. Autore di uno dei più bei dischi di musica alternativa di questo genere musicale: Science et violence. 

Cantato in francese, ma registrato in Italia in una sede del FdG insieme al batterista degli Janus Mario Ladich e a Olivier Carrè anch'esso francese, che collaborerà alla realizzazione dei testi. Successivamente il disco stampato, come sempre accadeva in quegli anni, in tiratura molto limitata, verrà ristampato dalla Cosmo record in cd e conterrà due nuovi brani. Proprio per la sua particolarità e per la sua quasi totale irreperibilita' aggiungo questa breve recensione: Formazione: Jack Marchal (chitarra, basso, tastiere & voce) Olivier Carrè (testi & voce) Mario Ladich (batteria) Discografia: LP - Science & violence (1979) CD - Science & violence (Cosmorecord 1997) Questo trio, composto dall'ex batterista degli Janus Mario Ladich insieme a due artisti francesi, ha realizzato solamente un album in Italia nel 1979, un ottimo disco, che mostra un miglior livello tecnico e di produzione rispetto all'album degli Janus Al maestrale, e che è oggi molto raro. Cantato interamente in francese, ma con lunghe parti strumentali, l'album è un esempio di musica progressiva di stampo chitarristico, con parti "spaziali" di synth. Tutti i brani sono di Jack Marchal, per cui il disco è spesso considerato un suo album solista. Dopo questo disco Marchal parteciperà a numerosi concerti di musica alternativa e al terzo Campo Hobbit di Castel Camponeschi. Alla fine degli anni 1990 farà parte del gruppo del gruppo rock Identitario francese Elendil. Ultimamente Jack Marchal si è esibito a Campo Hobbit 40 lo scorso giugno. Ha saltato per motivi di lavoro il Concertone che si è tenuto a Cerveteri il 9 settembre scorso.

0 commenti:

Posta un commento