domenica 24 settembre 2017

Terremoto Amatrice,la denuncia del sindaco Pirozzi: “Mai arrivati i soldi degli sms solidali”

Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, città devastata dal terremoto il 24 agosto del 2016 è stato, senza ombra di dubbio, uno dei principali protagonisti di Atreju, la festa di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale, promossa da Giorgia Meloni a Roma.
Infatti il sindaco Pirozzi, esponente di una destra sociale del fare, era tra i relatori di un dibattito intitolato Sindaci d'Italia, patrioti del territorio, specificando ai presenti di non essere un eroe, rivendicando l'idea forza di un patriottismo delle piccole comunità, precisando che: "nessuno si deve appropriare di Amatrice, simbolo del fare, di resistenza della sua gente, simbolo della solidarietà degli italiani.
Nel corso del suo intervento ha denunciato che nemmeno un euro dei 33 milioni raccolti con gli sms solidali all'indomani del terremoto che colpì il Centro Italia il 24 agosto del 2016 uccidendo circa 150 persone, sono arrivati nelle casse dei comuni colpiti dal sisma.
Io penso, precisa Pirozzi, che tutte le persone che hanno versato due euro con gli sms l'abbiano fatto per Amatrice, per Norcia, per Arquata, per tutti quei comuni che il 24 agosto hanno subito il dramma ed invece hanno deciso di non dare nulla, non rispettando la volontà popolare.
Tutto questo è devastante, perché poi la gente non crede più a nulla.
Una denuncia, quella del sindaco di Amatrice che non è solo destinata a far discutere l'opinione pubblica ed il mondo della politica ma secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano, la Procura della Repubblica di Rieti avrebbe aperto un'inchiesta al fine di scavare più a fondo sulla vicenda.
Lo stesso Pirozzi, nei prossimi giorni, dovrebbe essere ascoltato dai magistrati sulle donazione degli sms solidali che, stando alle sue parole, non sarebbero mai arrivati.
A fare da contraltare alle parole di Pirozzi, però, ci sono quelle del Dipartimento della Protezione Civile, che assicura che nemmeno un euro è andato perduto o è sparito e che le donazioni sono nella contabilità del Commissario straordinario. "Nessun euro donato dagli italiani è ‘sparito'. Infatti, i fondi raccolti, come stabilito nel Protocollo d'intesa con gli operatori della comunicazione e della telefonia, nonché dalla legge 229 del 2016 che ne disciplina il funzionamento, sono destinati a interventi in favore dei territori colpiti dal sisma".

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.