giovedì 10 agosto 2017

CATEGORIA:

In morte di Marco Lucchetti. Scampò all'agguato in cui uccisero "Cremino" Zicchieri


Ricordo la dignitosa mitezza con cui, per esorcizzare i tormenti che ti assalivano ogni giorno da quando avevi solo 15 anni, andasti a guardare negli occhi il boia di Mario Zicchieri tanto caro alla giustizia italiana. Ciao Marco, non dimenticherò mai quello che mi hai insegnato.
Così Valerio Cutonilli ricorda Marco Lucchetti, il sopravvissuto dell'agguato di via Gattamelata, che fino all'ultimo, si è battuto per avere verità e giustizia. Oggi è andato oltre, vinto ma non piegato dal cancro.

La camera ardente di Marco Lucchetti sarà presso il Campus biomedico di Roma, via Alvaro del Portillo 21, venerdì 11 agosto dalle 9 alle 16 e sabato 12 agosto dalle 8 alle 9,15. I funerali saranno celebrati nella chiesa di Santa Caterina da Siena, via Populonia, sabato 12 alle 10.

Noi lo vogliamo ricordare con la sua testimonianza e con il ricordo del confronto con l'uomo che accusava di aver sparato quel giorno al Prenestino. I due si appartarono dopo il dibattito e io, come altri, ci tenemmo a rispettosa distanza. Io mi allontanai prima che il confronto a due terminasse: testimoni oculari mi assicurano che Morucci ne uscì segnato. Un momento topico e qualificante della intera serata se lo stesso Gabriele Adinolfi ha ritenuto di parlarne in questi termini nella discussione che poi si sviluppò su Vivamafarka:
Il segno della serata a CasaPound era ben altro, direi opposto. Nessun giudice e nessun penitente: il riconoscimento del valore dei combattenti, il riscatto della categoria del Nemico che troppe logiche testamentarie (clericali o americane fa esattamente lo stesso) avevano ridotto al Male da annientare, ontologicamente privo di dignità. Marco Luchetti non ha preteso che Morucci gli chiedesse perdono (per sé o per gli altri poco importa) ma che lo guardasse negli occhi. L'alchimia di quell'incontro non ha nulla, ma proprio nulla, a che vedere con il perdono. Va ben oltre, non è la vittoria del servilismo sulla signoria ma il ritorno del combattente alla Cavalleria.
Per approfondire:
Lucchetti accusa i killer di Zicchieri
Per il quarantennale dell'omicidio

1 commento:

  1. Onore a Marco, Onore a Mario ...
    Vi siete ricongiunti nei Campi Elisi ...

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.