lunedì 3 luglio 2017

Castellino(Roma ai Romani): ma quale racket, la nostra è resistenza etnica

Il coordinamento di lotta popolare Roma ai Romani, guidato da Giuliano Castellino ed il movimento politico Forza Nuova sono finiti nell'occhio del ciclone di alcuni quotidiani nazionali come la Repubblica, Avvenire ed il Manifesto in merito ad un presunto racket delle occupazioni delle case popolare da parte di questi due movimenti.
Il coordinamento di lotta popolare Roma ai Romani e Forza Nuova, in una nota, diffusa alla stampa, che pubblichiamo per intero, smentiscono le accuse rilanciate dai 3 quotidiani nazionali affermando che il loro impegno politico è al fianco degli italiani ai quali è stato cancellato gran parte di quel che era lo stato sociale.

"I vergognosi articoli usciti in questi giorni su Repubblica e altri quotidiani (come Avvenire e il Manifesto, guarda caso tutti legati al mondo del business degli immigrati), in merito ad un presunto racket delle occupazioni da parte di Forza Nuova e Roma ai Romani sono un concentrato di falsità e menzogne. Ma quale racket! I militanti di Roma ai Romani ogni giorno sono in strada per fare picchetti antisfratto in difesa degli italiani. Da un anno prendiamo manganellate e denunce per difendere gli italiani dalla cancellazione dello stato sociale. Ci battiamo contro una immigrazione selvaggia che ingrassa cooperative, preti, mafie e politici e uccide il nostro popolo. Accusarci di racket fa ridere. Non guadagniamo nulla da tutto questo, solo denunce e botte. Facciamo tutto questo per la Patria. Per questo nei prossimi giorni siamo pronti a scendere in piazza con i romani di Tor Bella Monaca per dire stop agli sfratti e all'immigrazione. Giornalisti e sciacalli di regime potranno venire lì, tra la nostra gente, ad insultarci. Poi si vede". "Avete prima tradito e venduto il popolo delle periferie, oggi per difendere i vostri interessi lo criminalizzate pure. Infami come i vostri nonni, amici dei mafiosi come i vostri nonni, traditori della patria e del popolo come i vostri nonni. Ancora una volta l'Italia si divide: da una parte antifascisti, mafiosi e servi degli stranieri, dall'altra i fascisti e i difensori del popolo e della patria". Questa la nota congiunta di Alessio Costantini responsabile romano di FORZA NUOVA e di Giuliano Castellino portavoce ROMA AI ROMANI

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.