Gela, 4 militanti di Forza Nuova a processo per apologia del fascismo - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 15 giugno 2017

Gela, 4 militanti di Forza Nuova a processo per apologia del fascismo

(G.p)Quattro militanti siciliani di Forza Nuova sono stati rinviati a giudizio dal giudice dell'udienza preliminare per istigazione a delinquere ed apologia del fascismo.
Il fatto criminis sarebbe successo il 18 febbraio del 2016, in occasione di una manifestazione politica organizzata a Gela per ricordare le vittime delle foibe.
A dare per prima la notizia del rinvio a giudizio dei 4 militanti di Forza è l'Ansa, la principale agenzia di comunicazione giornalista presente nel nostro paese con una breve che riportiamo per intero.

Facevano il saluto romano e inneggiavano al Duce: comportamenti ritenuti piena apologia del fascismo dal magistrato. Quattro esponenti del movimento Forza Nuova sono stati rinviati a giudizio dal Gup di Gela per istigazione a delinquere e apologia del fascismo. Sono un gelese di 38 anni e di tre giovani di Catania. La prima udienza del processo si terrà il prossimo 12 dicembre.
Secondo la polizia, il 18 febbraio del 2016, in occasione di una manifestazione regionale organizzata a Gela per ricordare le vittime delle Foibe, mentre erano in corteo con una cinquantina di altri militanti provenienti da vari comuni della Sicilia, avrebbero ripetuto più volte il saluto fascista e inneggiato al regime mussoliniano.
La Digos della Questura ha registrato le immagini incriminate della manifestazione e identificato i più accaniti, presunti «istigatori», che sono stati denunciati alla magistratura. La Procura di Gela ha chiesto e ottenuto il loro rinvio a giudizio.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700