venerdì 17 marzo 2017

Catanzaro, gli identitari di Alternativa Popolare scendono in campo con Stefano Mellea

(G.p)Lo scorso 16 gennaio, giorno in cui si ricorda il sacrificio di Jan Palach che si diede fuoco a Praga, in piazza San Venceslao, il movimento politico identitario Alternativa Popolare ha annunciato la propria presenza alle prossime elezioni comunali previste per il mese di maggio.
Il movimento Alternativa Popolare, stufo di rimanere ancora una volta sull'uscio della porta scende in campo, in prima persona, per riuscire a portare la sua voce nell'aula rossa, candidando  Stefano Mellea.
Le ragioni di questa discesa in campo, alle prossime comunali, di Alternativa Popolare ci vengono spiegata con un comunicato stampa, che riportiamo per intero.


Poco più di tre mesi e la cittadinanza catanzarese sarà chiamata alle urne per eleggere il nuovo primo cittadino e la sua squadra che governeranno la città per i prossimi cinque anni. Maggioranza che dovrà fare gli interessi di una città intera, cercando di farla risorgere dall'oblio, minoranza con il compito più arduo, dovrà opporsi quando servirà ed essere costruttiva. Bisogna dare un'inversione di marcia, questo quanto scrive in una nota il movimento AlPoCat. Per troppo tempo, la città di Catanzaro ed il suo elettorato, ha avuto consiglieri che molte volte hanno dimenticato il proprio ruolo, facendo i propri interessi di partito e non quelli per il quale vengono pagati. Il tempo - dice AlPoCat - inizia realmente a stringere, visto che 33/34 giorni prima del voto dovranno essere consegnate le liste e, i partiti impazzano nel trovare il proprio candidato a sindaco. Giorno dopo giorno i nomi cambiano per accordi saltati per via delle prossime amministrative nazionali. Troppe poltrone in ballo, senatori e deputati vorrebbero esserlo tutti, sindaco e consigliere è un ruolo che poco paga. Possiamo dire - continua il movimento - che la confusione regna sovrana e la gente inizia a capire che forse a pochi interessa il futuro della città di Catanzaro se non siano stati prima stabiliti i ruoli nazionali. Questa la situazione attuale: Centro Destra con il nome di Abramo, sindaco uscente; Nuovo Centro Destra, che di destra attualmente poco ha visto che a livello nazionale, il capo Alfano sta con la sinistra per una poltrona di ministro mentre in città forse concorrerà da solo; il Partito Democratico sempre più spaccato, con un titolare Ciconte che vorrebbe le nazionali e un panchinaro Fiorita, il quale se fosse coerente con il suo elettorato dovrebbe concorrere da solo e non vendersi al rush finale. Per ultimo e non per minor importanza, il Movimento 5 Stelle, che prova ad eleggere qualche consigliere candidando a sindaco l'insegnante Prof.ssa Granato, eletta con quasi 600 preferenze al voto interno.
Questa la situazione attuale che, - continua AlPoCat - impazza in città. Tanti nomi di sindaco, poche conclusioni. A tutto questo fumo, - conclude il movimento - una cosa è certa già da diversi mesi: il movimento AlPoCat, come detto nel mese di Gennaio, concorrerà alle prossime elezioni comunali. Noi non titubiamo nella coalizione, saremo con la destra, non abbiamo confusione sul nome da presentare, non abbiamo interessi personali, il nostro candidato sarà il nostro presidente, Stefano Mellea, il quale si schiererà con una lista civica come nome indipendente AlPoCat, portando il movimento alla vittoria e portando la voce dei cittadini catanzaresi nell'aula rossa. La nostra campagna elettorale è iniziata già da diverso tempo, possiamo affermare dalla nascita del movimento stesso, ben 13 anni fa, visto che la nostra campagna sarà svolta nell'unica maniera che il movimento conosce: quello delle idee che diventano azioni.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.