venerdì 20 gennaio 2017

La X Mas si raduna a Gorizia: insorge l'Anpi


L'associazione che raduna reduci e parenti dei combattenti della Decima flottiglia Mas celebrerà sabato 21 gennaio, a Gorizia il settantaduesimo anniversario della battaglia di Tarnova della Selva, che vide opposta la formazione della Repubblica Sociale Italiana alle truppe dell'esercito jugoslavo.
I componenti dell'associazione, come avviene da diversi anni, alle ore 11 saranno ricevuti dall'amministrazione comunale, dopo aver deposto una corona d'allora al monumento che nell'atrio del palazzo del comune ricorda la deportazione di cui furono oggetto alcuni dipendenti comunali.
Il raduno di ex reduci e parenti di combattenti della Decima Mas non poteva non scatenare dure prese di posizione da parte della locale sezione dell'associazione nazionale partigiani d'Italia e di alcuni partiti del centro sinistra, che hanno annunciato una contromanifestazione, all'esterno del municipio, alla quale parteciperanno rappresentanti dell'associazione deportati, di Rifondazione Comunista, di Sinistra ecologia e libertà, di Sinistra Italiana e dell'osservatorio antifascista regionale.
Secondo Anna Di Gianantonio, presidente dell'associazione partigiani di Gorizia è profondamente sbagliato che il sindaco Romoli o chi per lui in rappresentanza del comune riceva degli aderenti della Decima Mas formazione che era agli ordini di nazisti. Sarebbe il caso, dopo settanta anni, di lasciar perdere queste commemorazioni.
Entrambe le manifestazioni sono state autorizzate dalla Questura, che ha predisposto un apposito dispositivo di sicurezza per evitare ogni genere di scontro: «Arriveranno rinforzi, probabilmente da Padova – spiega il questore, Lorenzo Pillinini –. Agenti e carabinieri presidieranno piazza Municipio, via Garibaldi e, domenica, il cimitero centrale». Controlli già dalle prossime ore anche in via Mazzini, dove si trova la sede di Casapound, considerata obiettivo sensibile.




5 commenti:

  1. BHE..ECCO COME POI NASCONO LE AUTOBOMBA PER ACCOGLIERE LE CONTROMANIFESTAZIONI!!!POI GRIDIAMO ALLARME TERRORISMO CI TROVIAMO NELLA MERDA GRAZIE AI RISULTATI DELLA SPARAPANZATA PARTIGIANA E DELLA LIBERAZIONE, KE LA PIANTASSERO DI CACARE IL CAZZO...OGNUNO, COMMEMORA I MORTI ED I MORTACCI LORO, KI CAZZO INTERVIENE PER BLOCCARE LA SHOAH? ED ALLORA GIUSTIZIA PER GIUSTIZIA, OGNUNO MANIFESTA PER IL LORO UTILE SENZA INTERFERENZE DA PARTE DI UOMINI O DONNE DA CORCIARE A PUGNI VIOLENTI SULL'OCCIPITE! E MI RIFERISCO A TUTTI NON SOLO AL PARTIGIANO O AL FASCISTA, ANKE QUESTA E' DEMOCRAZIA,RISPETTO PER L'ALTRO... SE TU VUOI SOFFOCARMI ALLORA A MALI ESTREMI ESTREMA DESTRA! E SANGUE E FUOCO E GUERRA!

    RispondiElimina
  2. bella foto ognuno ha creduto nelle sue idee, in questi ragazzi c'è solo la buona fede, l'ANPI per prima dovrebbe riconoscere la passione politica di quei momenti, se non lo fa è solo demagogia o rigidità mentale, sarebbe il caso di riconoscere che si è trattato di un momento critico dove ognuno ha pensato che il bene fosse la sua idea.

    RispondiElimina
  3. Però erano ben contenti della medaglia (revocata) al Teppa...

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. I Filo titini complci degli infoibatori e gli avanza il tempo ancora di contestare invece di chiedere scusa.

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.