lunedì 19 settembre 2016

Rimini:Forza Nuova in "marcia" contro il campo nomadi di via Islanda

Forza Nuova in "marcia" contro il campo nomadi di via 


(G.p)Nel pomeriggio di sabato 17 settembre, una trentina di militanti di Forza Nuova hanno protestato contro il campo nomadi di via Islanda a Rimini.
I militanti del partito guidato da Roberto Fiore hanno srotolato uno striscione dal contenuto eloquente Basta zingari e svolto un fitto volantinaggio come ci racconta, con un interessante articolo, il sito di informazione locale Rimini Today. Articolo che pubblichiamo fedelmente.





Sono stati una trentina i militanti di Forza Nuova che, sabato pomeriggio, hanno "marciato" contro il campo nomadi di via Islanda a Rimini. Si è trattato, come hanno sottolineato in un comunicato stampa, di una "dimostrazione in attesa che da parte dell'amministrazione comunale riminese venga illustrata la proposta definitiva in merito alla situazione nomadi in città". Secondo quanto riportato dagli stessi forzanovisti, "dopo qualche tensione inziale ci siamo schierati lungo via Sassonia" per srolotolare uno striscione con la scritta "Basta zingari" e svolgere un fitto volantinaggio nelle auto ferme al semaforo della circonvallazione. "La popolazione, ovunque vi sia la presenza di un campo nomadi, è stufa di dover subire ogni tipo di sopruso che questa gente commette ai danni della cittadinanza che li ospita, cittadinanza che quasi sempre paga pure loro le bollette del gas, luce e acqua - spiega il responsabile forzanovista riminese Roberto LoGiudice. - Lo dimostrano i tanti comitati nati per impedire la realizzazione di ulteriori due campi nomadi in città e le tante firme raccolte in una protesta che però ahimè è stata veicolata dagli stessi squallidi personaggi che ora esultano innanzi al nuovo progetto di spalmare gli zingari in ogni quartiere".

Ad intervenire duramente sulla faccenda è anche il responsabile regionale Mirco Ottaviani, presente anch'esso al presidio di protesta di sabato, che snocciola qualche numero sulle previsioni di spesa dell'amministrazione comunale sulla questione nomadi. "Saranno 82mila gli euro per la realizzazione di ulteriori due campi nomadi e la sistemazione di quello già esistente, 48mila euro per l'inserimento degli zingari in campo scolastico e lavorativo, 42mila euro per assegnare loro alcuni alloggi di emergenza abitativa, 36mila consegnati in cash ai restanti per incentivarli a trovare una soluzione abitativa, queste sono solo alcune delle cifre vergognose contenute nella delibera della giunta comunale del 28 luglio 2016 - sottolinea Ottaviani. - Poco ci interessa quale sia la soluzione definitiva dell'amministrazione comunale alla vicenda; su Rimini non deve più esistere alcun campo nomadi, tanto meno non si possono spargere roulotte e zingari in ogni angolo città sperando così di avere meno impatto sociale. La nostra dimostrazione di sabato è solo l'inizio di una posizione ferma e risoluta sulla vicenda, un segnale per gli amministratori di questa città che, qualora intendano portare a termine questa ennesima offesa ai nostri connazionali, si ritroveranno innanzi a proteste ben più eclatanti e molto meno silenziose da parte dei nostri militanti


0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.