venerdì 9 settembre 2016

9 settembre 1980: i Nar uccidono in un'imboscata Ciccio Mangiameli

La mattina del 9 settembre 1980 (secondo altre fonti, i suoi camerati di Terza posizione, il 10 settembre) il gruppo di fuoco dei Nar che fa capo a Valerio Fioravanti attira in trappola e uccide a tradimento Ciccio Mangiameli, il leader siciliano di Terza posizione proiettato ai vertici del gruppo dal blitz del 28 agosto che aveva spinto in clandestinità Roberto Fiore e Gabriele Adinolfi. Poiché Mangiameli aveva ospitato a Palermo, fino alla vigilia del 2 agosto, la coppia Fioravanti-Mambro con cui collaborava al progetto di evasione di Pierluigi Concutelli, l’episodio è stato al centro del processo per la strage di Bologna ma anche usato dai calunniatori per avallare la responsabilità di Fioravanti e Cavallini nell’omicidio di Piersanti Mattarella, il leader della Dc siciliana, giustiziato da un commando corleonese nel gennaio 1980. Leggi tutto: 9 settembre 1980: i Nar uccidono in un'imboscata Ciccio Mangiameli

0 commenti:

Posta un commento