lunedì 18 luglio 2016

CATEGORIA:

Pestaggio politico a Bolzano, prime ammissioni di Casa Pound

(G.p) Un brutto episodio di violenza politica ha scosso la città di Bolzano. Protagonista è Davide Gallo, di anni 19 che dal suo profilo facebook ha denunciato quanto gli è accaduto nella notte tra venerdì e sabato, accusando della violenza subita il movimento politico Casa Pound.
A poco più di 48 ore dalla aggressione subita, le indagini condotte dai carabinieri di Bolzano sul pestaggio di matrice politica hanno registrato una prima pesante ammissione, come ci racconta il quotidiano L'Alto Adige con un articolo che pubblichiamo per intero.



Sì, li abbiamo picchiati». Le indagini condotte dai carabinieri di Bolzano sul pestaggio di matrice politica dell’altra notte in via della Mendola registrano una prima, pesante, ammissione.

Nel video consegnato dai quattro denuncianti agli uomini dell’Arma, infatti, si riconoscono il consigliere di Circoscrizione di Casapound a Don Bosco Davide Brancaglion e l’attivista Mirko Gasperi (consigliere di Circoscrizione nella scorsa legislatura e non ricandidatosi), mentre discutono con un gruppo di ragazzi e poi si scagliano contro Davide Gallo, 19 anni, che stava riprendendo la scena con un telefonino. Per gli inquirenti la dinamica dei fatti è chiara: le immagini dimostrano la brutale aggressione. Scatenata, pare, da “Bella Ciao” cantata dal gruppetto.

Un’evidenza che avrebbe fatto cedere uno dei due davanti alle domande dei carabinieri, portandolo alle prime ammissioni.
Nella giornata di oggi i carabinieri consegneranno l’informativa alla Procura della repubblica di Bolzano. L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore di turno Daniela Pol, ma potrebbe passare di competenza al collega Igor Secco.
Un rapporto molto dettagliato e approfondito quello consegnato al magistrato, in quanto, nella giornata di sabato, in caserma sono state ascoltate decine di persone oltre ai ragazzi coinvolti proprio per avere un quadro il più completo possibile.
Il referto dell’ospedale - Gallo si è fatto medicare al pronto soccorso - parla di 20 giorni di prognosi. Molto probabilmente l’ipotesi di reato per la quale si procederà sarà quella di lesioni. Il codice penale prevede tre gradi: lievi, gravi e gravissime. L’inchiesta ne stabilirà l’entità.
Nel frattempo si cominciano a definire le strategie legali. Oggi Gallo incontrerà il suo avvocato per decidere i prossimi passi, mentre Brancaglion ha già avuto un contatto con il suo legale Miki Eritale.
«Ci siamo sentiti - spiega l’avvocato - ma ancora non abbiamo gli atti in mano quindi è prematuro fare commenti».
Prende tempo anche il movimento di Casapound. Il consigliere comunale Maurizio Puglisi Ghizzi in questi giorni non è raggiungibile, mentre Andrea Bonazza risponde da fuori Bolzano: «Sono via, per questo è difficile dare un qualsiasi giudizio. Non appena avrò un quadro più chiaro arriverà anche una nostra posizione ufficiale».

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.