sabato 25 giugno 2016

Stefano Delle Chiaie smonta il falso allarmismo di Repubblica


di Giuseppe Parente


Il terzo raduno organizzato dai militanti di Avanguardia Nazionale, sabato 25 e domenica 26 giugno a Roma, presso la sala convegni del ristorante La Fraschetta nel campo sito in via Tiburtina 949 questa volta non è passato inosservato. 
A lanciare l'allarme per il ritorno di Avanguardia Nazionale sull'agone politica, con l'apertura di sedi in tutto il territorio nazionale,  ci pensa la Repubblica , quotidiano fondato da Eugenio Scalfari, con un articolo pubblicato nella sua versione on line ed anche Paolo Bernini deputato del Movimento Cinque Stelle  ha annunciato un'interrogazione parlamentare urgente al ministro dell'Intero Angelino Alfano.
Immediata è arrivata la replica da parte di Stefano Delle Chiaie, leader indiscusso di Avanguardia Nazionale che nel corso del suo primo intervento, alla due giorni congressuali,ha voluto rispondere agli attacchi subiti da Repubblica e dal deputato del movimento cinque stelle, ricordando al quotidiano La Repubblica che questo è il terzo raduno di Avanguardia Nazionale. Un' occasione di incontro per i nostri militanti, precisa Delle Chiaie,  una prova evidente e lampante di come esista ancora un mondo che si stima e si ritrova.
Il terzo raduno di Avanguardia dimostra quanto sia forte la solidarietà umana e politica che esisteva ed esiste nella nostra organizzazione. E' ovvio che parliamo di politica, afferma Delle Chiae e parliamo di resistenza agli attacchi dei poteri forti e del liberismo economico che da sempre contrastiamo.
La funzione di Avanguardia Nazionale, nel 2016, conclude Delle Chiaie,  è quella di non disperdere e di non dividere un mondo che era attorno alla nostra organizzazione.


Ha collaborato Luigi Cortese





0 commenti:

Posta un commento