domenica 15 maggio 2016

Incontro sulle Unioni Civili a Gaeta, irruzione di Forza Nuova e Tridente


Una ventina di militanti della comunità militante Il Tridente e del coordinamento Forza Nuova sud Pontino hanno fatto irruzione nella sala convegni di Serapo dove era in corso un dibattito con la senatrice Cirinnà sulle unioni civili. E' stato esposto il seguente striscione: "dall'unione all'adozione, il vostro progresso è degenerazione" e urlati slogan contro il ddl Cirinnà. 
Il giornale on line h 24 notizie, con un interessante articolo, che pubblichiamo per intero, ci racconta dell'irruzione dei militanti di Forza Nuova nella sala convegni di Serapo dove era in corso un dibattito con la senatrice Cirinnà.



Irruzione a Gaeta, durante l’incontro con la senatrice Monica Cirinnà presso l’hotel Serapo (presenti un centinaio di persone), sulla nuova legge sulle unioni civili di cui è prima firmataria, della “comunità militante il Tridente in solido col coordinamento Forza Nuova sud Pontino”.

Al grido di “Ma quale legge ma quale Cirinnà, una sola mamma, un unico papà”, i manifestanti, sarebbero dodici, sono comparsi nella sala gremita esponendo uno striscione dal testo “Dall’unione all’adozione, il vostro progresso è degenerazione” e affermando: “No ad ogni impropria commistione omosessuale volta a demolire il nostro millenario tessuto sociale fondato sulla famiglia naturale”, si legge in un comunicato successivamente diffuso dal coordinatore del Tridente Vittorio Ciaramaglia e dal coordinatore di Forza Nuova Formia Ruggero Ricciardella.

“Durante il dibattito che si stava svolgendo a #Gaeta, nella sala entrano un gruppo di fascisti e iniziano ad inveire”, ha commentato invece in un tweet la senatrice democratica. E poi, sulla propria pagina internet, dopo l'aggressione al Gay Center di Roma, oggi Gaeta. Mentre il nostro paese svolta sui diritti civili c'è un preoccupante rigurgito neofascista al quale i cittadini rispondono però con fermezza democratica. Auspico che le forze dell'ordine vigilino perché episodi simili non si ripetano. E' quanto mai urgente che il Parlamento approvi al più preso la legge sull'omofobia per configurare questo reato e punire adeguatamente simili comportamenti.



0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.