lunedì 18 maggio 2015

CATEGORIA:

Comunità ebraica, la Zanzara, sindaco di Bolzano: tiro incrociato su Bonazza e CasaPound

La sequenza è chiarissima. Ad aprire le danze  sono le comunità ebraiche: 
La presenza di un esponente di Casapound nel Consiglio comunale di un'importante città italiana come Bolzano suona come un campanello d'allarme per chi ha a cuore i valori fondamentali della nostra Repubblica e la loro difesa contro ogni rigurgito di razzismo, di antisemitismo e di xenofobia». Lo sottolineano, in una nota, il presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche Renzo Gattegna e la presidente della Comunità di Merano Elisabetta Rossi Innerhofer prendendo posizione dopo l'elezione nel consiglio comunale di Bolzano di Andrea Bonazza, il primo eletto, in Italia, proveniente direttamente da una lista di Casapound.
Il rilancio immediato viene dalla Zanzara di Radio24, con Crociani e Parenzo che si dividono i compiti (il primo che getta l'amo, il secondo che reagisce furibondo alle professioni di fede fascista del neo eletto consigliere comunale), nella sintesi del Fatto Quotidiano, che offre anche la registrazione integrale dell'intervista telefonica: 
“Sono fascista, perché no? Non c’è niente di male”. Sono le parole di Andrea Bonazza, primo consigliere comunale di Casapound eletto alle ultime amministrative a Bolzano e membro di un partito alleato della Lega Nord di Salvini. Intervistato da Giuseppe Cruciani a La Zanzara (Radio24), il politico si rende protagonista di un alterco vivace con David Parenzo. “Ancora oggi” – afferma Bonazza – “ci sono leggi e strutture del fascismo che funzionano sicuramente meglio delle castronerie fatte oggi. Se ci fosse Mussolini in Italia le cose andrebbero assolutamente molto meglio e alla grande. Lo pensa la maggioranza del popolo italiano. Ho un busto del duce in casa, lo conservo con estremo orgoglio, ma sono anche pieno di poster di Laura Angel e di altre ragazze simpatiche“. E aggiunge: “Oppositori del fascismo uccisi o incarcerati? Ma quando mai. L’8 settembre 1943 c’erano al massimo 20 persone al confino. Signori, anziché leggervi le stronzate di Camilleri e di altri storiografi di parte, leggetevi i libri di Pansa, ad esempio. Ma basta con queste stronzate, l’unico a essere ammazzato fu Matteotti“. E ancora: “I gay? Esiste indubbiamente una lobby nel mondo e in Italia. Se avessi un figlio omosessuale, lo lascerei libero di fare le sue scelte. Certo, mi dispiacerebbe che vada in quella direzione, perché è pieno di figa“. Critico sul premier (“Renzi è una testa di cazzo, come altri che governano il mondo oggi”), Bonazza si pronuncia anche su Hitler: “Nel bene e nel male è riuscito a governare un Paese. Per il popolo dei lavoratori tedeschi ha fatto indubbiamente tante cose positive come fece Stalin in Russia. Fece la Volkswagen, la macchina del popolo. E poi era vegetariano, come me” 
Pronto il sindaco di Bolzano offre il gesto riparatore, recandosi a rendere omaggio al muro del lager di Bolzano, come ci racconta l'Ansa:

"Dopo le farneticanti, ignobili e pericolose prese di posizione di Casapound su Mussolini e Hitler, come sindaco di Bolzano ho ritenuto mio dovere recarmi immediatamente al muro del lager di via Resia a deporre fiori alla memoria dei deportati e di tutte le vittime del nazifascismo". Lo comunica il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli, in riferimento ad affermazioni in un'intervista radiofonica del neoeletto consigliere comunale di Casapound, Andrea Bonazza. 

3 commenti:

  1. Nel frattempo, però, le comunità ebraiche in Ucraina fanno comunella con i neo-fascisti di Pravy Sector:
    http://www.associazionelatorre.com/2014/08/pravy-sektor-il-destino-comune-dellucraina-e-di-israele/

    RispondiElimina
  2. Il Fascismo con Pravy Sector c'entra come i cavoli a merenda. Sono Banderisti e dunque non possono essere neppure definiti Nazional-Socialisti.
    La questione però è interessante. Io nel mio piccolo ho chiesto numerose volte a Giulietto Chiesa, megachip, sollevazione, contropiano, se non fosse strano che in un paese di 45 milioni di abitanti 8 dei primi 10 miliardari (in euro) fossero ebrei. E se non fosse strano che quasi tutti questi 8 ebrei avessero milizie private legate a sto settore destro.
    Mai ricevuto risposte.
    Ah no.
    Il giornalista bolscevico he contesta il mainstream e che sta sempre su tgcom24 come ospite fisso mi ha scritto dei gran begl'insulti. Che conservo tra i miei più bei ricordi.

    RispondiElimina
  3. E i mercenari neofascisti italiani che fanno comunella con Pravy Sector: anche loro sono cavoli a merenda?

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.