Forza nuova in piazza a Milano, da incazzati neri 2a edizione - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 29 ottobre 2011

Forza nuova in piazza a Milano, da incazzati neri 2a edizione

foto Fotogramma
(umt) Un blitz mattutino ha preparato la manifestazione odierna di Forza nuova contro banche e crisi finanziaria. Un manipolo di militanti sono saliti sul tetto dell'edificio delle Poste di piazza Cordusio per srotolare lungo la facciata un grande striscione nero con la scritta bianca «Chiudiamo le banche, apriamo i caveau», che ha coperto l'insegna dell'edificio. L'obiettivo del gesto dimostrativo era la sede milanese della Banca d’Italia, che si affaccia dall'altro lato della centralissima piazza

Nel pomeriggio un centinaio di militanti (trecento per gli organizzatori), tra cui alcuni skinhead, provenienti anche da altre città della Lombardia e del Piemonte, si è riunito in piazza San Carlo, a due passi da San Babila, nel cuore dello "struscio". sotto lo slogan . Sono stati allestiti due gazebo attraverso i quali i forzanovisti hanno distribuito ai passanti volantini e altro materiale informativo, con lo slogan «Non siamo indignati rossi, siamo incazzati neri». Sul sagrato, davanti alla Basilica, i forzanovisti,  hanno appeso due striscioni: «Noi non siamo in debito con nessuno» e «Chiudiamo le banche e apriamo i caveau». L'Anpi ha organizzato un contro-presidio alla Loggia dei Mercanti.
Qui il videoservizio del Fatto Quotidiano con le interviste a Mantovani e Canu.

10 commenti:

  1. un centinaio moltiplcato per almeno 3...bella giornata e grazie a tutt* ;-)

    RispondiElimina
  2. infatti con i militanti da fuori sembravano un po' pochini ...

    RispondiElimina
  3. un forzanovista che usa l'asterisco come desinenza?
    sarà una piccolezza, ma è davvero un segno dei tempi.
    LB

    RispondiElimina
  4. video della manifestazione

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/29/forza-nuova-contro-le-banche/167317/

    RispondiElimina
  5. VIDEO YOUTUBE

    http://youtu.be/9uFbl2IYSC0

    RispondiElimina
  6. FIORE DICE CHE ERAVATE IN 1000 !!!

    FORSE 100MILA ?? UNMILIONE ??


    http://www.forzanuova.org/notiziesezioni/fn-mille-romafiore-moneta-di-popolo-e-azzeramento-del-debito

    RispondiElimina
  7. Il mio responsabile provinciale mi ha fatto una testa tanta sulla necessità di presentarsi in maniera adeguata all'appuntamento. E poi mi tocca vedere 30 minorati mentali ancora vestiti in stile skin e il solito militante con lo zucchero nel cervello (per non dire di peggio) che gira con la croce celtica al collo ad uso e consumo dei giornalisti per il loro pezzo sul neofascismo...a voi il sopracitato (prima era schierato nel servizio d'ordine sotto il "palco")

    http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2011/10/29/609995-striscione_forza_nuova.shtml


    Addio gente, quanto è vero Iddio non mi beccate più nemmeno dipinto. Mi vergogno di aver perso tutto questo tempo a stare con gente come voi...

    RispondiElimina
  8. senso dello humor...questo sconosciuto: l'asterisco era una presa per il culo ;-)

    RispondiElimina
  9. @anonimo delle 17:34, concordo che si dovrebbe dare una divisa politica in eventi pubblici obbligatoria per tutti, ma non hai perso tempo e non hai nulla di vergognarti di una giornata che è stata comunque splendida, semmai contesta il fatto al tuo responsabile provinciale e continua a migliorare il movimento.
    Senza scomodare il buon Joseph ma la politica è un po' come il teatro, c'è un pubblico (l'elettorato), un palcoscenico con gli attori ( il movimento con i suoi militanti che si presenta diffronte l' elettorato) e le dietro le quinte dove l'occhio del pubblico non arriva; quando ci si trova nel dietro le quinte si può vestirsi come si vuole, portare tutti i simboli che si vuole, prendersi per i cappelli o per le orecchie nel caso non ci fossero ma poi quando si sale sul palcoscenico bisogna essere pronti e preparati tutti nello stesso modo deciso nel dietro le quinte anche se non si è d'accordo perchè il pubblico va conquistato e non va prestato il fianco ai pennivendoli perchè il proprio orgoglio personale impone di essere sempre uguali e coerenti con un certo stile di vita, detto questo quando vedo personaggi vestiti da coatti o boari con la vastica o la celtica appesa in qualche parte della propria sagoma e penso allo stile dei bei tempi mi ribolle un po' il sangue.

    RispondiElimina
  10. E' vero che erano presenti alcuni autonomi nazionalisti?

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700