Padova, la protesta anti-Dpcm egemonizzata da Locicero e gli ultras 'neri' - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 28 ottobre 2020

Padova, la protesta anti-Dpcm egemonizzata da Locicero e gli ultras 'neri'

 


Scende giù duro il Mattino di Padova caricando il maggior peso della manifestazione neofascista contro il dpcm, un sit in di almeno duecento persone, a Gianluca Locicero, un leader della curva biancorossa, e al suo gruppo Educazione Padovana. Lui, campione di MMA, ha una storia di militanza politica (Forza Nuova nell'altro decennio) e di galera per reati comuni e da stadio, Il leader del Veneto Fronte Skinhead, Giordano Caracino commenta con durezza l'attacco repressivo:

Con rammarico ma senza alcuna sorpresa constatiamo come certi piccoli omuncoli non perdano occasione per dimostrare la loro pochezza e soprattutto la loro ottusità politica ideologizzata.
I nostri connazionali soffrono per delle misure restrittive tanto pesanti quanto spesso illogiche e dinnanzi a chi scende in piazza pacificamente al loro fianco per condividerne il malcontento senza sigle politiche ne di partito, c’è qualche giornalaio che non si lascia sfuggire la possibilità di vomitare il suo odio, accecato com’è da pregiudizi che gli impediscono di scorgere la giustezza e la nobiltà della manifestazione.
Pagheremo per i reati che ci vengono addebitati, a testa alta con il sorriso sulle labbra, fieri di essere dalla parte giusta e soprattutto di non essere dalla stessa parte di chi trascrive miasmi su carta stampata, dimostrando di essere come sempre dalla parte del sistema che difende a spada tratta.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700