Io forzanovista? Sono un simpatizzante, non un boia chi molla - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 17 settembre 2020

Io forzanovista? Sono un simpatizzante, non un boia chi molla


E' uno scandalo a scoppio ritardato quello che denuncia oggi il Pd toscano, turbato dal sostegno espresso dal leader di Forza Nuova, Roberto Fiore per Nicola Sisi, un senese candidato in una lista civica del cartello di centrodestra a sostegno della leghista Ceccardi per la presidenza della Regione.

Una scoperta dell'acqua calda. Era già successa ammuina venti giorni fa per un esplicito endorsement forzanovista di Nicola Sisi. E prontamente la lista Toscana Civica per il cambiamento, aveva preso le distanze dalle sue affermazioni in tema di sicurezza.

Il candidato alle regionali nella circoscrizione di Siena, parlando del “crescente problema della sicurezza nelle nostre città”, aveva citato come esempio le modalità proposte dal partito politico Forza Nuova, per parlare di integrazione tra sicurezza, educazione dei giovani, volontariato e civismo.

“L’unica realtà politica – aveva detto Sisi – che si fa promotrice di una sicurezza partecipata e a base volontaria è quella di Forza Nuova che con le sue “passeggiate” mi sembra che cerchi di sensibilizzare la cittadinanza e le Istituzioni sul problema della micro-criminalità”.
Oggi il candidato ha meglio precisato i suoi rapporti con l'organizzazione neofascista: Un "simpatizzante" di Forza Nuova, ma non certo un iscritto. Si definisce così Nicola Sisi, libero
professionista nel settore del turismo e candidato a Siena nella lista Toscana Civica che sostiene Susanna Ceccardi a presidente della Toscana per il centrodestra, finito al centro di polemiche, dopo che Forza Nuova lo ha rivendicato come proprio "candidato ufficiale" alle regionali.
Anche il leader FN Roberto Fiore ha lanciato una sorta di endorsement complimentandosi via twitter con Sisi per alcune sue uscite elettorali e condividendole su facebook.
"Mi potrei definire un simpatizzante di FN - spiega - Ho notato che una forza politica legale come Foza Nuova con le loro passeggiate ponevano l’attenzione su una problematica sul tema della sicurezza. Ho detto guardate perché non facciamo come loro? Non deleghiamo la nostra sicurezza solo alle forze dell’ordine. Ne è nata una simpatia e una vicinanza. Ho conosciuto il segretario FN di Siena che è persona assolutamente non estremista". 
Quanto alla decisione di FN di indicarlo come proprio candidato ufficiale Sisi risponde: "Bisognerebbe chiedere a Fiore ma è una loro posizione", "io mi sono candidato in una lista civica perché voglio lavorare alacremente in Consiglio regionale, in Toscana ci sono tante cose che non funzionano". 
"Roberto Fiore - aggiunge - è una persona  intelligente che io rispetto e mi fa piacere che mi abbia considerato. Mi sarei aspettato un sostegno anche da altri partiti". Al centro delle polemiche anche una foto su facebook che ritrae Sisi con una mascherina con scritto ’Boia chi molla’.
"Quella della mascherina è solo una cosa goliardica - spiega Sisi -. Mi è sembrato simpatico farci una foto ma non c’era nessun background e nessun riferimento al fascismo. Sono una persona normalissima, era una cosa per scherzare, come chi si mette la maglietta di Che Guevara o Lenin".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700