Castellino: in piazza perché il lockdown ci ha ridotto alla fame - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 5 settembre 2020

Castellino: in piazza perché il lockdown ci ha ridotto alla fame


’Perché sono in piazza? Sono padre di tre figli e perché sono un lavoratore. Perché i lockdown e le politiche scellerate ci hanno ridotto alla fame. Vergognatevi tutti, truffatori. Sono un uomo libero come tutti quelli ci sono qui oggi. Non porto museruola’. Così Giuliano Castellino (vicesegretario nazionale Forza Nuova), invitato sul palco a parlare oggi alla manifestazione del Popolo delle Mamme, insieme ai no mask e ai no vax. Oltre mille persone si sono date oggi appuntamento nei pressi della Bocca della Verità. 
"Noi siamo il popolo", recita così il gigantesco striscione affisso dai manifestanti del "popolo delle mamme", no mask e no vax che si sono radunati oggi a Roma, altezza Bocca della Veritá. Ed ancora "No al racket dei vaccini", "Fuori la mafia dallo Stato", "Andrà come dicono loro", "No verità, no libertà" gli altri messaggi lanciati. Tra i manifestanti, la maggior parte non porta mascherina, anche se non mancano le persone che la indossano. Distanziamento fisico: neanche a parlarne.
Tra i cartelli esposti in piazza uno definisce il governo composto da "criminali e assassini". "Noi non siamo negazionisti noi non neghiamo niente se non la strategia del terrore che è stata portata avanti in questi mesi. Hanno sbagliato a curarli intimando le persone e condannandole a morte, siete degli assassini", dice uno dei primi intervenuti dal palco.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700