Trappeto, offese e minacce sui muri della sede di Forza Nuova - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 16 luglio 2020

Trappeto, offese e minacce sui muri della sede di Forza Nuova

"Puntuale arriva l'odio politico di chi non tollera l'azione solidale di Forza Nuova a Trappeto, che si è sempre contraddistinta come l'unica forza politica che corre in aiuto della cittadinanza trappetese, come nelle scorse settimane in cui i militanti hanno distribuito più di mezza tonnellata di prodotti della terra", dichiara in una nota il responsabile cittadino di FN Maurizio Tinaglia. "Questa mattina - aggiunge Tinaglia - ho trovato i muri imbrattati della sezione e del mio domicilio, con insulti e minacce". 
"Colore e tenore delle scritte, denotano la pochezza di contenuti e la miserabile e rancorosa visione del mondo di questa sinistra terminale, alla quale non resta altro che sventolare la bandiera stinta dell'antifascismo in assenza di fascismo" aggiunge Massimo Ursino, dirigente nazionale e responsabile di Forza Nuova Palermo.
Tinaglia va all'attacco: "Non possiamo che considerare come mandanti morali di questo attacco, quegli odiatori di professione che in questi mesi hanno strillato tutta la loro frustrazione ogni qual volta FN si sia mossa nel sociale, guadagnandosi la simpatia della cittadinanza, come i vari Pietro Puccio, sindaco di Capaci, e la corte dei miracoli fatta di singoli o associazioni finto-pacifiste, come San Cataldo Baia della legalità (sic) di Francesco Loria, il Bar Arcobaleno di Giacomo Randazzo, la signorina Viviana Satta, Alessio Tobia, Salvatore Arcabascio ecc... Non saranno certo le incursioni notturne di questi disadattati a scoraggiarci o intimorirci, anzi ci dimostrano, semmai ci fosse motivo per dubitarne, che la strada battuta é quella giusta! "

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700