No migranti infetti, no dittatura sanitaria. Blitz di Foro 753 all'ospedale militare del Celio - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 18 luglio 2020

No migranti infetti, no dittatura sanitaria. Blitz di Foro 753 all'ospedale militare del Celio

Questa notte i militanti romani di Foro 753, l'organizzazione identitaria legata al network FEDErAZIONE ha effettuato un blitz di fronte all'ospedale militare del Celio per protestare contro la decisione del Governo di trasferirvi i 13 migranti clandestini positivi al covid.
Il senso di questa iniziativa ci viene chiarito, con maggiori dettagli, grazie ad una nota, diffusa alla stampa che riportiamo integralmente.
Questa notte abbiamo effettuato un blitz di fronte all'ospedale militare del Celio per protestare contro la decisione del Governo di trasferirvi i 13 migranti clandestini positivi al covid 19.
Riteniamo infatti assurde tali decisioni anche alla luce del fatto che, all'incapacità di gestire i flussi migratori, si sommino anche i rischi di incidenti di contagio tra le centinaia di persone che frequentano l'ospedale del Celio, situato peraltro nel cuore di Roma e quindi in una zona molto popolata da residenti, lavoratori e turisti.
Queste scelte del Governo italiano dimostrano inoltre, in maniera inequivocabile, che si vuole fare dell'Italia un porto di attracco e sbarco continuo di migranti provenienti da tutte la parti del mondo, senza che vi siano controlli sanitari, di fedine penali, o di altro tipo, essendo questi flussi ormai legati soltanto a motivazioni economiche, per di più gestiti da trafficanti internazionali di uomini, donne e bambini. Siamo dunque di fronte ad una melassa impazzita che mischia in maniera disumana forme di neo-schiavismo ad una vera e propria DITTATURA SANITARIA del postmoderno, il tutto alimentato dall'intero mainstream del mondo progressista della sinistra italiana ed internazionale. Risulta altresì paradossale ed inaccettabile che a fronte dei sacrifici imposti agli italiani durante i mesi del lockdown, le nostre frontiere siano invece lasciate allo sbando e senza controlli. Tuttavia la gran parte del popolo italiano sappiamo essere ormai stanca e non più disposta ad accettare l'ipocrisia ed il buonismo di questo Governo infarcito di gente incapace e dipendente dai poteri anti nazionali, per questo abbiamo deciso con questo blitz di dar voce a tutte quelle persone che hanno ben chiara la visione di un popolo che deve essere artefice del proprio destino attraverso una politica di protagonismo nel mediterraneo e di controllo delle proprie frontiere.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700