Dongo, in 150 al presente per Benito Mussolini, Claretta Petacci ed i gerarchi fascisti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 26 luglio 2020

Dongo, in 150 al presente per Benito Mussolini, Claretta Petacci ed i gerarchi fascisti




A Giulino di Mezzegra e a Dongo, in provincia di Como, in 150 hanno commemorato Benito Mussolini, Claretta Petacci ed i gerarchi fascisti fucilati ed esposti in piazzale Loreto il 28 aprile del 1945.
La commemorazione, prevista come tradizione consolidata nel tempo il 28 aprile, a causa dell'emergenza Covid, si è svolta oggi tranquillamente e pacificamente.
A Giulino di Mezzegra, davanti al cancello di villa Belmonte, dove la storiografia ufficiale vuole siano stati fucilati Mussolini e la Petacci, i partecipanti hanno scandito la frase "Benito Mussolini, presente".
Al posto della tradizionale Santa Messa nella chiesa parrocchiale per via delle disposizione anti covid è stata impartita una benedizione all'esterno.
Il gruppo si è trasferito a Dongo, dove si è svolto il tradizionale rito del presente.




1 commento:

Banner pubblcitario 700