In uscita La Fenice. Rognoni e Ferrario raccontano la storia del gruppo - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 17 giugno 2020

In uscita La Fenice. Rognoni e Ferrario raccontano la storia del gruppo

E' in distribuzione in questi giorni La Fenice. Una testimonianza del neofascismo milanese. Un libro scritto a quattro mani da Giancarlo Rognoni e Ippolito Edmondo Ferrario, edito da Ritter Edizioni, Milano
Giancarlo Rognoni fu il leader del gruppo "La Fenice" finito sotto processo per un fallito attentato a un treno in cui rimase ferito uno dei militanti e per cui è stato condannato in contumacia mentre era latitante in Spagna. Rognoni è stato anche imputato nell'ultima inchiesta per la strage di piazza Fontana. Accusato di essere il basista degli ordinovisti veneti che avrebbero eseguito la strage e gli altri attentati, è stato condannato all'ergastolo in primo grado e poi assolto definitivamente. Rognoni fu uno dei leader della "piazza nera" milanese nei primi anni 70 anche se non era tra gli habituè di piazza san babila, il più noto ritrovo della militanza neofascista milanese, ma anche di una variegata umanità: "In quegli anni la militanza ci imponeva di misurarci quotidianamente con situazioni di violenza fisica, perché la violenza era all’ordine del giorno. Lo scontro fisico, lieve o pesante che fosse, era la normalità per chi faceva politica.Rappresentando una minoranza, noi neofascisti avevamo la vita non facile. Più volte durante le manifestazioni partecipammo ad aspri scontri, ma i problemi non si limitavano a queste situazioni. Si diventava dei possibili bersagli dal momento in cui si usciva di casa fino a quando non si rientrava. Fu quindi necessario attrezzarci per sopravvivere. È un dato evidente che la cosiddetta “caccia al fascista” era una pratica abitualmente perpetrata a cominciare dalle scuole e nelle strade. Di conseguenza ci organizzammo per rispondere a questa violenza con altrettanta violenza”.
Con questo lavoro Ippolito Edmondo Ferrario, giornalista e saggista, conclude la sua personale trilogia biografica del neofascismo milanese. Il volume in uscita segue infatti il volume scritto con Mimmo Magnetta su "Una vita in Avanguardia nazionale" e la biografia di Cesare Ferri

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700