Svastica sul finestrino di un sindacalista senegalese dell'Usb - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 15 febbraio 2020

Svastica sul finestrino di un sindacalista senegalese dell'Usb

Una svastica sul finestrino dell'auto. E' accaduto a Roma, presa di mira la vettura del sindacalista leader dell'Usb, Aboubakar Soumahoro. 
"Questa mattina ho trovato la mia auto vandalizzata con una svastica sul finestrino. Ho provato stupore, rabbia e pena per chi ha fatto ciò. La banalizzazione e lo sdoganamento dell'odio sono un pericolo per la nostra comunità. Continueremo a coltivare i valori della Costituzione", ha denuncia su Facebook lo stesso Soumahoro.
L'Usb ha "condannato fermamente l'atto intimidatorio rivolto al nostro delegato Aboubakar Soumahoro che ha trovato la sua auto vandalizzata con una svastica sul vetro".
Abou "è un militante dell'Unione Sindacale di Base - si legge in una nota - che da anni è impegnato per i diritti dei lavoratori, in particolare dei braccianti e dei migranti ed è molto noto per la sua attività di sindacalista".

"Il grave atto rivolto contro di lui - prosegue l'Usb - è quindi un atto rivolto a tutti noi, il segnale di un aggravamento di un clima reazionario e razzista che da troppo tempo si respira e che è il frutto delle politiche di intolleranza e di xenofobia che stanno avvelenando il Paese e che non vengono combattute con la dovuta fermezza da parte delle forze politiche oggi al governo che non riescono neppure a cancellare gli infami decreti sicurezza che tanto hanno contribuito a che questo clima si consolidasse. Giù le mani da Abou, giù le mani da chi lotta a viso aperto per i diritti di tutti"

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700