Header Ads

San Giorgio a Cremano: bagarre sui presunti contatti tra sindaco dem e Alviti

Il quotidiano Roma rilancia oggi la querelle tra il sindaco di San Giorgio a Cremano, popoloso comune dell'hinterland napoletano, e l'esponente della destra Giuseppe Alviti (nella foto) su presunti contatti in vista delle prossime elezioni comunali. 
C'è ualcosa che non torna nella smentita del Sindaco Giorgio Zinno in cui dichiara di incontri che mai ci sono stati con Giuseppe Alviti di Identità Meridionale per un probabile appoggio elettorale alla prossima corsa a Sindaco. Sembra infatti che l'incontro dovesse invece esserci, a Villa Bruno. Di fatti lo stesso sindacalista delle guardia giurate in un comunicato dichiara: "La mia stima nei confronti del sindaco Giorgio Zinno rimane immutata, nonostante non ricordi il nostro appuntamento preso e poi rimandato a causa di miei problemi di salute". L'incontro sarebbe, quindi, saltato solo per l'influenza che ha colpito Giuseppe Alviti. "Ora - ora aggiunge l'esponente dell'estrema destra -  la cittadinanza e i politici locali spopolano sui vari gruppi Facebook e non solo chiedendosi: la smentita è, quindi, legata al clamore mediatico scaturito da certe foto apparse sui social relativo alle ronde missine a seguito della pubblicazione della notizia dell'accordo condivisa su tutti i gruppi social sangiorgesi da importanti giornali on line? Sono davvero molto triste che una persona venga tacciata per Fascista e per tal motivo escluso da trattative e quant'altro e non mi sento neanche di entrare in merito visto la bassezza della situazione certo è che San Giorgio a Cremano merita molto di più di queste caccia alle streghe".
Ambienti vicini al sindaco ribadiscono che data la "nota passione antifascista del sindaco" è impossibile che Zinno possa chiudere un accordo elettorale con un esponente dell'estrema destra come Alviti.

Nessun commento:

Powered by Blogger.