Antisemitismo in Piemonte: terzo episodio di scritte minacciose contro figli di partigiani - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 30 gennaio 2020

Antisemitismo in Piemonte: terzo episodio di scritte minacciose contro figli di partigiani

Dopo il caso della scritta apparsa nei giorni scorsi a Mondovi’ sull’abitazione del figlio di una ex deportata a Ravensbruck e quanto avvenuto a Torino, nei confronti della figlia di una staffetta partigiana di origini ebraiche, un nuovo episodio è stato denunciato ancora una volta nel capoluogo piemontese. Una donna,  figlia di un partigiano, residente nel quartiere Vanchiglia, ha, infatti, trovato vicino al campanello di casa due bigliettini riportanti frasi offensive in tedesco e una serie di simboli nazisti, fra cui una svastica. L’episodio è stato denunciato alla digos, che già indaga sulla scritta "Crepa sporca ebrea" lasciata nei giorni scorsi sull’androne dell’abitazione di Maria Bigliani, figlia di una staffetta partigiana di origini  ebraiche.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700