Header Ads

Barcellona, grande mobilitazione indipendentista per il Clasico: 55 feriti, 5 arresti per gli scontri


E' andata così al Camp nou tra il barca e il real, zero a zero, che non ha cambiato la classifica, dove stanno appaiate - il barca davanti solo per la differenza reti - uno stallo che riflette lo stallo della politica. Lo stadio era pieno di esteladas e di cartolinas con i colori della catalogna e di slogan per l'indipendenza e la libertà per i presos politicos. Fuori, cortei e qualche scontro. la situazione è ferma. Stamattina, intanto, il tribunale europeo decide sulla richiesta di immunità parlamentare avanzata da Junqueras. se passa, potrebbe goderne anche Puigdemont.
Così Lanfranco Caminiti, punto di riferimento per i supporter dell'indipendentismo catalano in Italia. Intanto il presidente del parlamento europeo, il giornalista italiano Davide Sassoli ha rivendicato le guarentigie per l'europarlamentare catalano.
La stampa mainstream ha invece preferito privilegiare la narrazione della piccola guerriglia tra ultras e guardie descrivendo gli s
contri all'esterno del Camp Nou durante il Clasico tra Barcellona e Real Madrid: secondo quanto riporta Marca ci sarebbero almeno 55 feriti: due di questi, entrambi poliziotti, sarebbero gravi. Cinque invece gli arresti per lancio di oggetti contro la polizia. Gli incidenti si sono conclusi mezz'ora dopo la fine della partita 
Le strade intorno al Camp Nou che diventano improvvisamente terreno di guerriglia urbana: fiamme, cassonetti rovesciati, lancio di oggetti e scontri. Tra la polizia e i manifestanti. Secondo quanto riferito da Marca ci sarebbero 55 feriti per cui è stata necessaria l'assistenza medica: due di questi, entrambi poliziotti, sarebbero in gravi condizioni. 
La protesta organizzata dalla piattaforma indipendentista TsunamiDemocratic e iniziata nelle ore precedenti al Clasico tra Barcellona e Real Madrid si è pericolosamente alzata di tono nel corso del big match di Liga. 
La polizia sarebbe intervenuta a Travessera de les Corts per placare un gruppo di ultras catalani dei Boixos Nois che avevano cominciato a incendiare cassonetti. Poi le forze dell’ordine si sarebbero scontrate con un centinaio di manifestanti incappucciati, rispondendo con la schiuma al lancio di oggetti. Il Clasico era stato rinviato lo scorso 26 ottobre a causa della tensione in Catalogna dopo la condanna di alcuni leader pro indipendenza. A quasi due mesi di distanza il calcio torna a incrociare la politica.

1 commento:

Powered by Blogger.