Con il ritratto del Duce continua il marketing fascista dell'osteria in Val Susa - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 27 dicembre 2019

Con il ritratto del Duce continua il marketing fascista dell'osteria in Val Susa


Prima la pizza Dux, poi il ritratto di Benito Mussolini. Per la seconda volta in poche settimane un’osteria in Valle di Susa viene criticata dagli utenti su internet per ’reliquie’ che ricordano il Ventennio fascista. Il locale si trova sotto il Forte di Exilles, antica costruzione militare visitabile dal pubblico.
Oggi - come segnala Larepubblica.it - su Facebook è comparso un post in cui un cliente sottolinea di avere notato, al momento del checkout, un quadro raffigurante Mussolini appeso nella hall. A novembre, su Trip Advisor, un’altra cliente lasciò una recensione negativa intitolata "Che tristezza". "Ce ne siamo andati - scrisse - senza mangiare. Chiamare una pizza ’Dux’ è vergognoso". In quell’occasione il direttore del locale rispose "che peccato, uno stupido pregiudizio non vi ha permesso di assaggiare la nostra cucina". "Noi - aggiunse - facciamo ristorazione, non politica. Ciò che fa parte della nostra storia, per quanto tragica, è comunque storia, e in un locale come il nostro, in stile militare, vista l’ubicazione sotto una fortezza, qualche cenno storico è più che plausibile".
Non manca, sempre su internet, chi dimostra di apprezzare lo "stile nostalgico-militarista" del locale, dove sono presenti armi antiche e, alle pareti, quadri di battaglie famose, comprese quelle del Risorgimento. "Nella saletta più piccola - informa un messaggio della direzione - abbiamo un dipinto di Napoleone. Eppure non ha creato tanto scalpore".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700