CasaPound sbeffeggia le sardine sarde. La polizia rimuove lo striscione - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 16 dicembre 2019

CasaPound sbeffeggia le sardine sarde. La polizia rimuove lo striscione

Sardi sì, mai sardine. Abbandonato il terreno della politica elettorale, rivelatosi fallimentare, CasaPound sembra tornata alle origini, alla guerriglia mediatica, alle provocazioni comunicative. Dopo la contestazione della cerimonia per i martiri sloveni, ora è stata la volta della manifestazione del movimento ittico-prodiano di Sassari. 
Cosi non è mancato qualche attimo di tensione, venerdì sera, alla manifestazione delle sardine in piazza Fiume del centro della Sardegna settentrionale.
Da un terrazzo, in via Cavour, è stato esposto uno striscione del movimento delle tartarughe frecciate, con la scritta “Sardi sì, sardine mai“.
Irritati i manifestanti hanno fischiato e urlato “buffoni” mentre veniva intonata la canzone Bella Ciao. Il tutto si è risolto dopo pochi minuti dopo grazie all’intervento della Polizia di Stato. Un fatto non privo di ironia. Perché si tratta di una prassi introdotta da Salvini quella della rimozione degli striscioni e che ora si ritorce contro chi sbeffeggia i suoi oppositori. Ma come tutte le cattive prassi sui diritti quando prendono piede poi è difficile contrastarle.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700