Locale brucia a Centocelle. Il padrone: sono neutrale - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 9 novembre 2019

Locale brucia a Centocelle. Il padrone: sono neutrale

E' di natura dolosa l'incendio che ha distrutto gli arredi interni del 'Baraka Bistrot' di via dei Ciclamini, nella periferia romana di Centocelle. La dinamica appare molto simile a quella di qualche giorno fa al ’Pecora Elettrica’: la saracinesca forzata e qualcuno che, dopo essere entrato, ha dato fuoco al locale. Le indagini dei carabinieri della stazione di Centocelle sono in corso.

LA TESTIMONIANZA DEL PROPRIETARIO

’Ho chiuso il locale alle tre meno un quarto e sono andato a casa. Alle 4.20 mi chiamano quelli del sistema di allarme, dicendomi che sentono dei rumori. Mi precipito in macchina al locale e quando arrivo vedo la serranda alzata da terra, la porta aperta e fuoco dappertutto. In un paio di minuti poi sono arrivati tutti, vigili del fuoco, carabinieri. E’ tutto distrutto’. E’ il racconto all’Adnkronos del proprietario del Baraka Bistrot, il locale andato a fuoco questa mattina prima dell’alba a Centocelle, periferia est della capitale.
’Abbiamo aperto da pochi mesi, a settembre. Non me lo spiego. Io sono neutro, non sono schierato, non do fastidio a nessuno. Certo abbiamo espresso solidarietà alla ’Pecora elettrica’, sta vicino a noi, ma proprio non riesco a capire. Di sicuro quando sono arrivato la strada era deserta, la serranda era strappata da terra, di sicuro non può essersi alzata da sola’.

LA PROCURA ATTENDE IL FASCICOLO DAI CARABINIERI

E' attesa nelle prossime ore a piazzale Clodio l'informativa dei carabinieri della stazione Centocelle sull'incendio divampato poco dopo le 4 di questa notte al Baraka Bistrot di via dei
Ciclamini, in zona Centocelle, nella Capitale. Lunedi’ quando arriveranno gli atti i magistrati di piazzale Clodio apriranno un fascicolo di inchiesta. L’ipotesi di reato potrebbe essere quella di "incendio doloso aggravato" come nel caso del rogo di qualche giorno fa al ’Pecora Elettrica’, noto caffè letterario antifascista.

UN'ASSEMBLEA DI SOLIDARIETA' 
Tantissime persone si sono riunite in strada in via dei Ciclamini, a Centocelle, davanti al locale Baraka Bistrot incendiato la scorsa notte, intorno alle 4. Un’assemblea all’aperto organizzata dai cittadini spaventati dagli ultimi fatti avvenuti nel quartiere in queste settimane.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700