Buuu a Verona, Balotelli minaccia il ritiro. Juric: solo sfottò - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 3 novembre 2019

Buuu a Verona, Balotelli minaccia il ritiro. Juric: solo sfottò

Vince il Verona contro il Brescia, ma perde il Bentegodi, che ancora una volta si ritrova all'attenzione dei media nazionali per una presunta vicenda di cori razzisti. Ululati degli ultras gialloblù ridimensionati dall'allenatore del Verona a semplici sfottò a un calciatore non benvoluto. Si parla dei buu razzisti partiti dalla curva all’indirizzo di Mario Balotelli. E proprio la reazione veemente di Supermario, che al 9’ della ripresa, evidentemente stufo degli ululati, prende il pallone lo scaglia verso la tribuna (nella foto, un fermo immagine di Sky) e minaccia di lasciare il campo, è l’immagine che rimarrà di questa partita. Come dire che anche l’interruzione del match di ieri tra Roma e Napoli, decisa da Rocchi per cori di discriminazione territoriale, non è servito abbastanza. Anche a Verona la partita è stata fermata 4 minuti, c’è stato l’avviso al pubblico dello speaker dello stadio, ed il gioco è poi ripreso, con Balotelli convinto dai compagni a rimanere in campo. 
Il tecnico del Verona, Juric, però smentisce: "Nessun coro razzista, solo sfottò".  Anche il presidente del Verona, Maurizio Setti, ha ridimensionato il caso: "Balotelli? Confermo che noi non abbiamo percepito nulla. Sono arrivato a Verona 8 anni fa e ho subito potuto vedere come i tifosi veronesi siano sì ironici ma assolutamente non razzisti. Quando ci sono episodi di razzismo siamo i primi a condannarli, ma è sbagliato generalizzare, parlando di cori e tifoseria razzisti, se su 20.000 persone fra il pubblico un paio, magari, possono aver detto qualcosa".  
Mario Balotelli dopo quanto accaduto nel pomeriggio allo stadio di Verona non ha parlato ma ha risposto a suo modo alle polemiche postando un video sul suo profilo Instagram, di circa 30 secondi. Il video inizia con un bambino di colore che dice: "Balotelli uno di noi". Si tratta di immagini girate da Adriano Nuzzo, fondatore dell’associazione "We Africa to red Earth", dove diversi bambini di colore incitano l’attaccante azzurro e gridano: "Balotelli uno di noi. Vai Balotelli. Forza Mario. Ale’ Balotelli". Poi interviene proprio Nuzzo, circondato dagli stessi bambini del video, e dichiara: "Il razzismo è solo ignoranza. Purtroppo ignoranti ce ne sono tanti, però siamo qui per te e vogliamo dirti che sei un campione. Ciao Mario, siamo con te".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700