Orchestra rossa: meeting di Polaris sulla strage di Bologna - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 24 ottobre 2019

Orchestra rossa: meeting di Polaris sulla strage di Bologna

IL centro studi Polaris promuove una giornata di studio sulle nuove indagini sulla strage di Bologna. L'appuntamento con "Orchestra rossa" è domenica 27 ottobre dalle 10 alle 18 all'Occidental Aran Park, via Forster, 24 - metro Laurentina. Questa la nota di presentazione del meeting
 
Le ultime perizie nonché le rivelazioni sui passaporti falsi utilizzati a Bologna, dimostrano che per la strage alla stazione la pista fascista era fasulla.
Sono state registrate numerose presenze dell'ultrasinistra. una serie di inquinamenti e di depistaggi. I quesiti che ancora è lecito porsi sono se coloro sui quali gli inquirenti hanno colpevolmente a lungo taciuto abbiano commesso volontariamente la strage, se siano saltati in aria per errore o se li abbia sacrificati qualcuno durante il passaggio dell'esplosivo.
Ma questo non sarà oggetto del contendere perché, quali che siano le convinzioni dei singoli, il dato essenziale è che quel processo è stato sempre celebrato in modo inaccettabile.
Gli organizzatori del convegno sono ricercatori storici ed ex ricercati, in quanto vittime acclarate da parte dei servizi deviati di ripetuti depistaggi per la strage del 2 agosto 1980. Sfiduciati dalla giustizia italiana, essi stanno istruendo un processo internazionale con giuristi stranieri per poter richiedere la riapertura del processo senza attendere la compiacenza di una magistratura di parte.
Ma non si parlerà solo della strage di Bologna. Gli indizi e le prove raccolti consentono di rivisitare la strage di Piazza Fontana e della Questura di Milano, quelle di piazza della Loggia a Brescia, dell'Italicus e perfino la strage di Natale del 1984. E di designare una piovra del terrore molto diversa da come è stata rappresentata finora.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700